Logo San Marino RTV

Al Bellaria il derby romagnolo

30 mar 2014
Al Bellaria il derby romagnolo
Al Bellaria il derby romagnolo
Tanto tuonò che piovve. Il Bellaria, a digiuno di vittorie da una vita, rovina i piani ad un Santarcangelo che tutto si aspettava tranne uno scherzo di questo tipo da una vicina di casa. E' finita 2-1 per i rivieraschi, risultato che complica la corsa dei gialloblù verso la permanenza tra i professionisti e lascia le cose come stanno per il Bellaria, vale a dire retrocessione tra i dilettanti. Già all' inizio si era intravvisto che qualcosa non quadrava. Ospiti pimpanti, padroni di casa a ritmi tranquilli come se fossero sicuri che comunque sarebbe andata, alla fine sarebbero arrivati i tre punti. Al settimo Nardi sbaglia il rinvio. L' arrembante Oliveira ci prova da lontano. Il portiere non ha problemi. Al 12mo pasticcia la difesa del Bellaria ma Papa, dai 7 metri, conclude debole. De Deo c'è. Due minuti dopo si libera bene in area Martini ma la sua conclusione è incredibilmente alta. Al 24 bel diagonale, sul fronte opposto, di Lauricella. A lato. minuto 41. Punizione di Urso. De Deo ci mette i pugni. In chiusura di tempo ecco l' imprevisto. Numero di Grandi che artiglia il pallone fuori area e con un pallonetto fa secco un esterefatto Nardi. Ripresa. Sant'Arcangelo più propositivo. Al 58mo un tiro pericoloso di Graziani viene deviato da un difensore. Un minuto dopo la conclusione di Beccaro colpisce la traversa e torna in campo. Finalmente arriva il pari al 71mo. Obeng mette dentro di testa dopo mischia. I gialloblù cercano la vittoria ma il Bellaria non molla anche se in inferiorità numerica per il doppio giallo a Beghetto. Izzillo spara fuori di poco dal limite all' 81mo. L' arbitro pareggia i conti in campo ed espelle Urso per doppia ammonizione. disattenzione difensiva gialloblù all' 85mo. Izzillo assiste Grandi che non perdona da entro l' area. A tempo scaduto Bellaria in nove per la cacciata di Oliveira ma il risultato non cambia. Soddisfazione nel Bellaria. Musi lunghi e frustrazione nel Santarcangelo che sperava di fare un deciso passo in avanti verso la salvezza. Obiettivo rimandato ai prossimi turni.

Piero Arcide


LE INTERVISTE