Logo San Marino RTV

Il derby è del Cesena: 2-0 alla Sammaurese

20 gen 2019
Sammaurese-Cesena 0-2Il derby è del Cesena: 2-0 alla Sammaurese
Il derby è del Cesena: 2-0 alla Sammaurese - L'ottava vittoria di fila della capolista la firmano Ricciardo e Fprtunato.
Una rete all’inizio, una in chiusura e il Cesena, pur soffrendo, fa 8 vittorie di fila. È 2-0 nel derby in casa di un’ottima Sammaurese. Che è nona in classifica, è in salute e in avvio passerebbe pure. Sapucci recupera, fa sponda su Bonandi e cavalca per mezzo campo, imbeccando a destra per Zuppardo con un attimo, fatale, di ritardo: è fuorigioco e l'incrociata nel sacco non vale. Un tentativo da lontanissimo di Tortori – uscito di poco – e il match si sblocca davvero, di là. Tonelli è perfetto nell'imbeccare Ricciardo, a suo volta chirurgico nel farsi capocannoniere in solitaria. 13° gol, tanti quanti quelli subiti dal Cesena in tutto il campionato.

L’asse Tonelli-Ricciardo si ripropone subito dopo, l’intervento di Maioli evita il remake. Quando il bomber si fa assistman è Scarponi a chiudere in angolo Tortori, che sulla battuta di Alessandro inzucca appena fuori. Non chiudendola, gli ospiti si espongono al ritorno della Sammaurese, dominante da lì al riposo. Lorenzo Lombardi per Louati, fermato dal miracolo di piede di Agliardi. Louati ci riprova in assistenza a Bonandi, stavolta è Viscomi a far muro. Segue il corner di Santoni e De Feudis copre distrattamente il palo, autrotraversa e poi riga.

Ripresa subito sul pezzo: Nicolas Lombardi e Rosini sbrogliano una brutta matassa, Lorenzo Lombardi invece allunga per il traversone di Sapucci, sul quale Bonandi non si trova. La Sammaurese preme, poi Angelini cambia Tonelli con Biondini e il Cesena si assesta, riprendendo a proporre: Tortori chiama dal limite, Baldassarri respinge. Il portiere bene nell'uscita alta su Ricciardo e male in quella sul cross di Alessandro, e qui parte il flipper. Noce ci prova due volte ma non è fortunato, Fortunato lo è ancor meno e sbatte su Viscomi.

Agliardi s'oppone a un altro quasi autogol – ancora su angolo di Santoni – ma ormai comandano gli ospiti: Nicolas Lombardi la regala ad Alessandro, Maioli ci mette il piede. Per chiuderla ci vuole la caparbietà di Munari, che va a contestar palloni, si libera di Merciari e apre al 4 contro 2: Ricciardo procede di trotto e infine va da Fortunato, meraviglioso nella stoccata d'esterno della sicura. Il Macrelli – quasi tutto bianconero – esplode, il cavalcavia di fronte gli fa eco e può partire la festa.

RM

Giuseppe Angelini (Cesena) – Alessandro Mastronicola (Sammaurese)