Logo San Marino RTV

Mondiale U17: avanti SudCorea, Cile e Australia, Francia e Giappone primi

Eliminati Stati Uniti e Haiti, mentre il Senegal cede ai nipponici e passa come seconda.

di Riccardo Marchetti
3 nov 2019

La Corea del Sud batte 2-1 il Cile in una partita che manda agli ottavi ben tre squadre. Ossia le due contendenti e l'Australia, che al pari dei sudamericani è già certa di essere tra le quattro migliori terze. Gli asiatici invece sono secondi nel Gruppo C e ora se la vedranno con l'Angola. Tapia allontana il corner di Yoon e finisce per servire Paik che dal limite spiazza Fierro grazie alla deviazione di Tati. Sempre dalla bandierina, Eom pesca Hong Sungwook, il cui colpo di testa sbatte sulla traversa e rimbalza oltre la riga: Kim Ryunseong ribadisce in rete e sarebbe fuorigioco, la palla però era già entrata e dunque il raddoppio è valido. Da una scorribanda di Rojas nasce l'accorcio, con Oroz che intercetta la respinta di Kim Ryunseong, salta Yoon e sigla una marcatura fondamentale per il Cile. Già agli ottavi perché ha stessi gol e differenza reti – ma meno cartellini – dell'Olanda, che si prende il terzo posto nel Gruppo D col 4-0 sugli Stati Uniti, sorpassati ed eliminati. Orange in allungo con Hansen, che la sblocca dopo aver saltato tre avversari, poi raddoppia stoccando l'imbucata tesa di Salah Eddine e infine va pure di assist, con un'incursione che porta alla fucilata del tris di Taabouni. Ed è sempre Hansen a conquistare il rigore che manda sul dischetto Taylor: Odunze s'oppone a una mano ma riesce solo a rimandare il poker, che arriva quando Braaf lo salta dopo essere stato liberato in area da Bannis. Sull'invenzione dal mancato finale di Kayo si chiude il riscatto dell'Olanda, che nella classifica delle terze è davanti alla Nuova Zelanda: se ne trova un'altra da lasciare alle spalle, va agli ottavi.

Per quel che riguarda la vetta dei due gruppi, nel D il Giappone chiude primo superando – in campo e in classifica - il Senegal: l'1-0 lo segna Nishikawa, che parte sul filtrante di Fujita e batte Dione sul suo palo. Nel C invece tutto nella norma tra Francia e Haiti, coi transalpini già primi che s'impongono 2-0 sui già eliminati caraibici. Pierre trattiene Tshibuabua e provoca il rigore trasformato da Rutter, che successivamente va di doppietta inzuccando in libertà su cross di Aouchiche.