Logo San Marino RTV

Mondiali U17: il Brasile soffre ma vince, Francia-Spagna sarà un quarto tutto europeo

Spagna, Francia, Messico e i padroni di casa del Brasile vanno ai quarti di finale dei Mondiali Under 17. Questa sera si completa il programma degli ottavi con Paraguay-Argentina ed Ecuador-Italia.

di Alessandro Ciacci
7 nov 2019

Il Brasile calcistico è sinonimo di divertimento e sofferenza, da sempre. E i verdeoro rischiano grosso anche nel Mondiale Under 17 contro il Cile ma vanno comunque ai quarti di finale. La punizione di Kaio Jorge porta in vantaggio i padroni di casa, poi sale in cattedra Cruz con due magie: la prima è una serpentina chiusa con il mancino all'angolo basso, la seconda è un grande aggancio e appoggio con il piede opposto per la doppietta personale. Due reti, poi, anche per lo stesso Kaio Jorge che ristabilisce la parità su rigore mentre il 3-2 decisivo è a firma di Diego Rosa: gol stupendo, sfera all'incrocio dei pali e Brasile avanti, in attesa della vincente di Italia-Ecuador - in programma questa sera assieme a Paraguay-Argentina -.

Nessun problema, invece, per la Francia. 4-0 che non ammette repliche sull'Australia e che consacra Nathanael Mbuku. Il classe 2002 del Reims è il grande protagonista del match con tre reti, la prima già al 6'. Nella ripresa, il duetto con il talentino del PSG Aouchiche funziona alla perfezione: doppio assist per il 10 e doppio diagonale mancino per Mbuku. Ad infierire su un'Australia in 10 uomini ci pensa pure Millot per il poker definitivo.

Francia che incontrerà ora la Spagna per un quarto di finale tutto europeo. La Roja va avanti nel primo tempo con il classico tiki-taka: combinazione tra Moreno e Navarro che porta all'1-0 di quest'ultimo. Capitan Valera raddoppia con un azione personale condotta ad alta velocità prima della spaccata, bella ma ininfluente, del senegalese Faye su cross di Balde. Spagna batte Senegal 2-1.

Conosce l'avversario del prossimo turno anche il Messico che batte 2-0 il Giappone ed ora si troverà di fronte un'altra asiatica, la Corea del Sud. Succede tutto nel secondo tempo con il gol di rapina di Pizzuto e la fuga solitaria di Munoz conclusa con un gran destro, imparabile per Suzuki. El Tricolor c'è, per un Mondiale Under 17 che entra sempre più nel vivo.