Logo San Marino RTV

Serie D, sabato da leoni in Romagna: derby d'altura Santarcangelo-Cesena, Forlì col Giulianova

19 ott 2018
Serie D, sabato da leoni in RomagnaSerie D, sabato da leoni in Romagna: derby d'altura Santarcangelo-Cesena, Forlì col Giulianova
Serie D, sabato da leoni in Romagna: derby d'altura Santarcangelo-Cesena, Forlì col Giulianova - Clementini e bianconeri sono appaiati al quarto posto e l'eventuale vincitrice potrebbe salire in ve...
Per il sabato di Serie D la Romagna sfodera, alle 15, quello che attualmente è il suo derby più prestigioso: Santarcangelo contro Cesena, ambedue quarte a quota 13 ma a soli due punti dal primo posto. In mezzo ci sono le capolista Matelica e San Nicolò – con quest'ultimo che domenica va dalla Sammaurese – e la Sangiustese: se tutto girasse bene, l'eventuale vincitrice della sfida del Mazzola potrebbe ritrovarsi in vetta. Derby di Romagna e di Beppe Angelini, che sta sulla panca bianconera ma ha fatto la storia di quella gialloblu: 2 stagioni – 2010-12 – prima promozione di sempre nei professionisti e 9° posto in Seconda Divisione, ruolino valsogli la panchina degli Allievi Nazionali della Juventus.

Difficile indicare un favorito: in casa – considerando come tale anche il Neri di Rimini – il Santarcangelo sin qui le ha vinte tutte, e domenica scorsa, a Pineto, ha trovato pure il primo successo esterno. Un poker di 2-1, che curiosamente è anche il risultato dell'unico ko, quello di Jesi.

Ma non è certo il perfetto andamento interno dei clementini a spaventare il Cesena, forte sia dietro – 4 gol presi, seconda miglior difesa – che davanti. Dove Alessandro e Ricciardo – arrivati dalla C - sono entrambi nel gruppone dei capocannonieri: 4 reti a testa per quello che è il tandem più prolifico del girone, eguagliato solo dal Minella-Liguori del San Nicolò. In mediana però mancherà Biondini, al quale la gomitata con rosso contro il Francavilla è costata due turni di stop. Al suo posto Gori - come con la Sangiustese – o Campagna, con Tola a sostituire quest'ultimo sull'esterno. Fuori anche Zammarchi e Zamagni, entrambi infortunati.

Sabato di calcio pure al Morgagni, dove sempre alle 15 il Forlì riceve il Real Giulianova, col quale divide l'8° posto. I galletti hanno la miglior difesa - 3 reti subite - e il ritardo dalle conterranee si spiega con un attacco a segno solo in tre gare. L'unico a brillare è Ambrosini, il cui score è identico a quello di Alessandro: due doppiette – in entrambi i casi con rigore – valse le uniche vittorie dei suoi. Gioca domenica invece la Savignanese, anche lei in casa contro il Pineto.

RM