Logo San Marino RTV

Bollette: aumenti per luce e gas in Italia, a San Marino al momento nessun rincaro

di Mauro Torresi
25 set 2019
il raffronto tra Italia e San Marino
il raffronto tra Italia e San Marino

Chi abita fuori confine dovrà prepararsi ad una nuova costosa stagione, perché le bollette di luce e gas lieviteranno già da ottobre. I rincari sono stabiliti dall'autorità di settore, la Arera, e valgono solo per il mercato tutelato, cioè per chi non ha scelto offerte libere. A crescere di più sarà il gas con un +3,9% causato, in gran parte, dall'aumento della spesa per la materia prima. La crescita è connessa alle quotazioni stagionali attese nel prossimo trimestre. La luce subirà invece un incremento del 2,6%, in questo caso per un rincaro dei costi d'acquisto dell'elettricità, anche se si registra un leggero calo degli oneri generali.

I motivi di bollette più pesanti sono la stagionalità e gli scenari internazionali, incluso l'aumento del greggio. L'unica buona notizia, se così possiamo definirla, è il trend di spesa della famiglia-tipo, perché dal 2018 al 2019, nonostante i rincari, l'esborso annuale rimarrà pressoché uguale: +1% quest'anno. Ogni nucleo familiare pagherà 559 euro per l'elettricità e 1.107 euro per il gas. Le associazioni dei consumatori sono in fibrillazione e il Codacons parla di 18 euro in più nel 2019.

A San Marino l'Azienda dei servizi fa sapere che, al momento, non sono previsti aggravi in bolletta. Energia elettrica e gas sono due settori che producono utili, in base al bilancio di previsione Aass 2019, mentre diverse altri servizi sono in rosso. Sul sito dell'Autorità per l'energia è possibile controllare le tariffe.