Logo San Marino RTV

Pasqua salata: aumenti tra il 7 e l'8%

4 apr 2011
Pasqua salata: aumenti tra il 7 e l'8%
Pasqua salata: aumenti tra il 7 e l'8%
Salata e magra. Non è una ricetta, ma la Pasqua che ci aspetta. Lo dice l’Osservatorio italiano Federconsumatori che con l'avvicinarsi della festività ha monitorato i prezzi dei prodotti tipici. L’esito non è rassicurante: l’aumento medio rispetto al 2010 è del 7-8%. Ma le sorprese non finiscono qui e riguardano un po’ tutti gli alimenti protagonisti delle festività d’Aprile, dalle uova in cioccolata alle colombe, con aumenti dal 4 al 12% per le prime e dal 5% al 7% per le seconde. A volare anche il prezzo della carne, che registra un’impennata dal 4% al 13%. Uno sguardo al carrello. Le famiglie spenderanno di più per quegli alimenti in genere meno cosatosi, e maggiormente consumati come pollo, tacchino e uova fresche. Pasqua salata, dicevamo, ma anche magra, perché si prevede che con la crisi di questi tempi ci sarà un calo degli acquisti di cioccolata e dolci tipici. E Federconsumatori avverte: attenzione alle confezioni particolarmente colorate ed accattivanti. Non sempre garantiscono un buon rapporto qualità-prezzo.

Monica Fabbri