Logo San Marino RTV

Accoltellamenti a Birmingham, un morto e sette feriti; Boris Johnson: "Fatti terribili"

6 set 2020
Accoltellamenti a Birmingham, un morto e sette feriti; Boris Johnson: "Fatti terribili"

A Birmingham, in Inghilterra, si è consumata una notte di accoltellamenti. Bilancio: un morto e sette feriti di cui due gravi. Sulle prime, come spesso in questi casi, si è temuto fosse un episodio di matrice terroristica, ma il ministro degli Esteri britannico Raab ha dichiarato che non c'è nessuna ipotesi di terrorismo, pur invitando a vigilare. Testimoni hanno definito l'accaduto frutto di una violenta rissa fra due gruppi di giovani in un'area affollata di pub, ristoranti e locali notturni. La polizia non ha citato un movente, ma comunque c'è "un legame" fra le diverse risse e aggressioni in un'area al cuore della vita notturna.

Prende corpo l'ipotesi che sia stata una singola persona - identificata come un giovane uomo in fuga, tuttora ricercato - ad accoltellare diverse persone in quattro o cinque punti del centro della città. Stando a una prima ricostruzione, si sarebbe trattato di attacchi "casuali". Le risse riportate da alcuni testimoni sarebbero invece state tensioni collaterali, innescate dal parapiglia in una zona in cui erano radunati molti giovani, in clima di sovreccitazione alcolica, nella serata più affollata dalla fine del lockdown imposto dal coronavirus nel distretto della vita notturna della città britannica. Non confermata la pista di vendette fra gang giovanili, mentre resta in piedi quella di un raptus.

Intanto Boris Johnson è "vicino a tutti coloro che sono stati coinvolti nel terribile incidente", come riporta un suo tweet nel quale il primo ministro britannico elogia inoltre tutti i "servizi di emergenza" per la tempestività della loro reazione agli accoltellamenti. Commenti analoghi sono arrivati a stretto giro da vari ministri, da leader di partiti di opposizione e da deputati di maggioranza e di minoranza a cominciare da quelli eletti nei collegi di Birmingham o della regione circostante delle West Midlands inglesi. L'alto commissario locale per la sicurezza e la polizia, David Jamieson, ha parlato da parte sua dell'accaduto come di un evento "davvero terribile e scioccante per la città", invitando la popolazione a vigilare e a cooperare alle indagini; ma garantendo che il centro della città è ora "sicuro", malgrado la caccia al sospetto accoltellatore sia tuttora in corso.