Logo San Marino RTV

Consiglio: contento il governo, decisa la maggioranza, sfiduciata l'opposizione

22 giu 2013
Consiglio: contento il governo, decisa la maggioranza, sfiduciata l'opposizioneDopo Consiglio: i commenti della politica
Dopo Consiglio: i commenti della politica - Contento il governo, decisa la maggioranza, sfiduciata l'opposizione. Il dopo maratona consiliare mo...
E' sfiduciato il capogruppo Upr Lonfernini, che si domanda come saranno affrontate le prossime tappe del confronto consiliare su IFP, Riforma Fiscale o Spending Review? Il governo straparla in termini di condivisione ma, alla prova dei fatti, e' il primo a incendiare l'aula. Deve cambiare radicalmente approccio. Prosegue il capogruppo Upr. "Abbiamo posto problemi legati alla discrezionalità, al ruolo dello Stato verso il nuovo sviluppo contrastando l'aumento delle tasse. Proposte viste come brodino caldo per fare ostruzionismo. Pochi i punti recepiti, tantissimi rinviati "sine die"".
"Se la loro battaglia è perdere tempo anzichè fare proposte utili mentre il paese ha bisogno di risposte, vorrà dire che allungheremo i lavori consiliari". Lapidario il capogruppo dc Mazza. Una vittoria di Pirro aver rinviato la patrimoniale. "Porteremo a termine gli impegni presi, assicura Mazza: dalla spending review alla patrimoniale, alla riforma tributaria e la programmazione economica. Abbiamo rallentato sull'Ifp, perchè vogliamo confrontarci con la gente". Sull'accusa di mancata condivisione replica: abbiamo accolto gli emendamenti di contenuto legati alla legge di sviluppo non le ripetizioni della finanziaria.
"Il lavoro di diversi mesi partito dal confronto si è concluso con una legge importante che ci darà molte opportunità. É contento il segretario alle Finanze al termine della lunga maratona consiliare. “Ci impegneremo per farlo capire ai cittadini. Al di là del dibattito che ha sempre i suoi eccessi, credo sia comunque bel risultato”. Alle critiche della minoranza Felici risponde che in un momento come questo serve unire le forze più che praticare i vecchi riti della politica. "Alla fine - conclude – la ragionevolezza prevarrà da parte di tutti”.

Giovanna Bartolucci