Logo San Marino RTV

Terry Davis a San Marino: "Un ottimo programma"

30 ott 2006
Terry Davis
Terry Davis
"Non sarà un semestre facile, ma chiediamo l’appoggio del segretario generale". Sono le parole del segretario agli esteri, Fiorenzo Stolfi, al termine dell’incontro tecnico per la messa a punto del programma che San Marino porterà durante il semestre di presidenza. "Un ottimo programma – lo definisce Terry Davis, realistico, sarà per me un dovere appoggiarlo ma anche un piacere". Si complimenta poi per le iniziative messe in campo dalla Repubblica, in occasione dei grandi temi che saranno affrontati dal Consiglio d’Europa: le campagne per la tutela dei diritti dell’infanzia, quella contro la violenza verso le donne, contro ogni traffico di esseri umani, soprattutto la campagna contro ogni discriminazione e xenofobia. Nel corso dell’ultimo incontro a palazzo Begni sono stati definiti i punti tecnici e politici del programma tra le due delegazioni: quella sammarinese e quella del segretariato generale. Saranno soprattutto tre i punti sui quali la Repubblica intende caratterizzare il semestre. Li elenca il segretario Stolfi nell’incontro con i giornalisti: la promozione del dialogo interculturale e interreligioso, "una esigenza importante non solo a livello europeo". In quest’ ottica è prevista ad aprile una iniziativa in territorio, nella quale si svilupperà proprio il ruolo di San Marino quale sede deputata a eliminare le differenze in ambito religioso. Secondo punto: la difesa e sviluppo dei diritti umani e delle libertà fondamentali, attraverso anche una migliore efficacia della convenzione europea sui diritti dell’uomo "che deve diventare – dice il resposanbile degli esteri – patrimonio comune di tutti gli stati membri". Ultimo punto è il rafforzamento della cooperazione con le altre organizzazioni internazionali, a cominciare dall’Unione Europea e soprattutto dalle Nazioni Unite. Nel programma è previsto da subito l’avvio della campagna contro la violenza verso le donne, soprattutto in ambito domestico e l’iniziativa: “Tutti diversi, tutti uguali”, rivolta ai giovani per promuovere una educazione alla tolleranza. Domani il segretario generale Davis sarà ricevuto in udienza dai Capitani Reggenti e successivamente incontrerà una delegazione parlamentare presso il Consiglio d’Europa.