Logo San Marino RTV

Wine Listening: l'App che abbina il vino alla musica

Basata su studi scientifici per ascoltare la giusta playlist mentre si beve un buon bicchiere

di Mirco Zani
21 ott 2019
Wine Listening: l'App che abbina il vino alla musica

Provare chiudendo gli occhi a gustare, o meglio a godere delle sensazioni che un buon bicchiere di vino sa donare è decisamente rilassante, magari davanti ad uno scoppiettante camino e se poi lo accomapgnamo a buona musica cambia totalmente la percezione, la prima impressione, il ricordo che si ha di quel vino. Ma come si abbina la buona musica ad un buon bicchiere? Molto semplice, con un App." «Wine Listening". Nata dalle fertili menti di Marco Iacobelli e Gabriele Cedrone e basata sulle ricerche effettuate dal "Research Laboratory di Oxford" questa App, associa ad ogni vino la canzone specifica. Hanno dimostrato che una frequenza audio o un brano musicale ascoltata durante la degustazione di un calice di ottimo vino o di un piatto,  possa alterarne i parametri di valutazione.  "Wine Listening" nasce per gioco, un modo divertente per ricordare le particolarità di tutti i vini bevuti, quindi una scorciatoia era quella di associare ad ogni vino bevuto una musica. E il metodo funzionava.

Il tema andava allora approfondito e così è stato. Si è scoperto che si celava al suo interno un sottobosco di studi e di ricerche di enorme rilievo. Per capire meglio se i suoni e i rumori potessero davvero influire sulla percezione del gusto, si sono chiusi in una sala di registrazione e la cosa funzionava davvero. Sono stati analizzati più di 20 parametri, contenuti in milioni di brani musicali, tra i quali "Bpm, tonalità, frequenze, genere musicale". Realizzare l’app è stata molto dura (ci sono molte tecnologie alla base, in primis il riconoscimento dell’etichetta del vino), molte notti chiusi in studio a scrivere codice, disegnare capire il modo migliore di interazione tra utente ed app». Basta fotografare l’etichetta del vino e avere un account Spotify. La app, gratuita, al momento è disponibile solo per iOS.

Da oggi non siamo più soli