Logo San Marino RTV

Da una capolista all'altra, la VL Pesaro attende la Virtus

Perego avrà a disposizione il nuovo centro Chapman e lavora per recuperare Pusica ed Eboua. Si gioca domenica alle 19.

di Riccardo Marchetti
9 ott 2019
Ario Costasentiamo Costa
sentiamo Costa

Da una capolista all'altra, il calendario continua a riservare salite alla VL Pesaro. Che dopo Sassari trova sul suo cammino l'altra squadra a punteggio pieno, quella Virtus Bologna che al 3/3 in campionato somma il successo in casa dell'Ulm nella prima di Eurocup. E che ha appena ritrovato quello che forse è il miglior giocatore di A, Milos Teodosic, rientrato da un anno di stop giusto in tempo ribaltare, letteralmente, la Reyer Venezia: 21 punti – con 4/6 da fuori, 7 assist e 27 di valutazione, il tutto in 22' e nonostante una condizione ancora deficitaria. Il lato positivo del tutto sta nel turno di riposo, miele per una squadra che deve recuperare i lungodegenti Pusica ed Eboua. In attesa del serbo, Perego spera di vedere ancora il Mussini ammirato con la Dinamo. Quello capace di ergersi a miglior italiano del secondo turno con 27 punti, 5 triple e 30 di valutazione. Numeri da record personali per il play reggiano, che nelle Marche cerca la definitiva consacrazione. E poi c'è la novità Chapman, arrivato dalla Germania per colmare il vuoto lasciato, nel ruolo di centro, dalla vicenda Blair.


Nel servizio le parole del presidente della VL Pesaro, Ario Costa.Ario Costa.