Logo San Marino RTV

Beach Soccer, Mondiali: Brasile-Russia e Senegal-Portogallo gli ultimi quarti

Gli altri due accoppiamenti sono Giappone-Uruguay e Italia-Svizzera.

di Alessandro Ciacci
27 nov 2019
Beach Soccer, Mondiali: Brasile-Russia e Senegal-Portogallo gli ultimi quarti

Continua la marcia inarrestabile del Brasile nel Mondiale di Beach Soccer, in corso ad Asuncion (Paraguay). Pioggia di reti per i verdeoro che ne rifilano 12 alla Nigeria. Girone D chiuso a punteggio pieno, 29 gol fatti e 11 subiti; il Brasile si diverte e fa divertire, e soprattutto vince sempre. Nell'ultima gara del girone vanno a segno Rodrigo con una tripletta, Lucao e Bokinha con una doppietta e le altre reti di Mauricinho, Rafinha, Bruno Xavier, Catarino e Filipe. Gli unici sprazzi di luce degli africani arrivano con i gol Egan Osi e Abu, entrambe nel primo quarto d'ora di match. Si giocavano il passaggio del turno, invece, Oman e Portogallo entrambe appaiate a 3. I lusitani rispettano i favori del pronostico e passano per 3-1 con il vantaggio firmato Coimbra su rigore. L'Oman risponde con Jalal prima che salgano in cattedra i due fratelli Martins, Be e Leo che regalano i quarti ad un Portogallo che ha già pareggiato il suo massimo risultato nei mondiali su sabbia. Nel 2017 la corsa si fermò proprio tra le prime 8, vedremo cosa succederà quest'anno con i ragazzi di coach Mario Narciso che si troveranno contro il Senegal.

Il Gruppo C è il più combattuto, risolto solo all'ultima giornata. Sono proprio i senegalesi a prevalere grazie alla differenza reti e grazie al 3-1 contro gli Emirati Arabi Uniti. L'ultimo periodo è quello decisivo per il Senegal che trova 3 reti nel giro di 5 minuti con Sylla, Diatta e Raoul. A poco serve il centro di Ali Karim, così come le 3 reti segnate dalla Bielorussia contro la Russia. Il derby dell'est Europa vede partire meglio proprio i rossoverdi con Hapon, Bryshtel e Kanstantsinau. Poi viene fuori l'Armata Rossa e soprattutto Boris Nikonorov, autore di un hat-trick. Il dentro-fuori per i quarti prende la strada di Mosca con Zemskov e Shishin, la Russia vince 5-3 e avanza. Incontrerà proprio il Brasile, mentre gli altri due abbinamenti sono Giappone-Uruguay e Italia-Svizzera.