Logo San Marino RTV

Riparte da Murata il progetto "Paralympic School Day"

24 nov 2015
Riparte da Murata il progetto "Paralympic School Day"
Riparte da Murata il progetto "Paralympic School Day"
Prosegue ad ampio raggio l’attività del Comitato Paralimpico Sammarinese, impegnato nel promuovere nel Paese una diversa cultura e consapevolezza riguardo alla disabilità e a favore dello sport per tutti.
Una delle direttrici chiave dell’azione del CPS è quella rivolta alle giovani generazioni, attraverso una serie di progetti e iniziative di sensibilizzazione mirati. Uno di questi, in particolare, è quello denominato ‘Paralympic School Day’ (inquadrato dentro il programma omonimo dell’International Paralympic Committee), proposta educativa destinata agli alunni delle scuole elementari, che riparte nell’anno scolastico 2015-2016 alla luce del successo ottenuto dalla precedente esperienza
Sono quattro al momento i plessi di scuola primaria dell’antica Repubblica che hanno già formalizzato la loro adesione (Murata, Fiorentino, Acquaviva e Borgo Maggiore) per un totale di un centinaio di alunni impegnati, testimoni di un’esperienza formativa importante sintetizzata nello slogan "Cambierà il mondo intorno a noi".
“La consapevolezza della disabilità è qualcosa che può essere inclusa nei piani di lezione durante tutto l’anno – ricorda Maria Rita Morganti, segretario generale del CPS -. Per tale ragione l’International Paralympic Committee incoraggia gli insegnanti all’utilizzo del programma Paralympic School Day, proprio per promuovere la consapevolezza e gli atteggiamenti positivi degli studenti, già in tenera età, verso le persone con disabilità e per favorirne la piena integrazione sia in aula che nella vita”.
Il primo incontro si svolge dunque martedì 24 novembre alle scuole elementari di Murata, quindi in dicembre è prevista la tappa nell’istituto di Fiorentino, a cui seguiranno appuntamenti in altre scuole del Titano nell'anno nuovo.
“Il progetto ricalca sostanzialmente quello dello scorso anno - spiega Daniela Del Din, presidente del Comitato Paralimpico Sammarinese - poi le singole scuole decidono nello specifico le modalità con cui attuarlo. Ad esempio la scuola di Murata e quella di Fiorentino hanno chiesto in particolare l’incontro con l’atleta, ovvero nel nostro caso Simone Baldini, testimonial di questa iniziativa che mira a far conoscere a bambini e ragazzi i valori a cui si ispira lo sport paralimpico”.
Baldini, 35enne atleta residente a San Marino, che a soli 16 anni da giovane sportivo ha visto improvvisamente cambiare la sua vita quando un subdolo virus lo ha attaccato al sistema nervoso e al midollo spinale a livello dorsale fino a fargli perdere l'uso delle gambe, porta ai giovani la propria testimonianza personale, raccontando in maniera coinvolgente la sua grande passione per lo sport, cimentandosi ora con l'handbike e il triathlon paralimpico, disciplina in cui è entrato nella Nazionale italiana e coltiva tuttora il sogno di poter partecipare alle Paralimpiadi di Rio 2016.

Proprio riguardo al grande appuntamento in calendario nella prossima estate (7-18 settembre le date delle Paralimpiadi, a seguire le Olimpiadi, in programma dal 5 al 21 agosto) sul sito web www.paralympic.sm è stato inserito un banner dal quale è possibile prenotare biglietti, hotel e quant’altro per le Paralimpiadi di Rio 2016 attraverso l'agenzia ufficiale che si occupa di queste procedure autorizzata dall'International Paralympic Commitee: proprio per questo se le prenotazioni avverranno accedendo tramite il sito www.paralympic.sm, una percentuale verrà poi devoluta al Comitato Paralimpico Sammarinese.

Inoltre continua la raccolta fondi per poter disporre di un van attrezzato per disabili. “Diverse ditte hanno già aderito a questa iniziativa e avranno così il loro logo visibile sull'automezzo, siamo molto contenti di come sta procedendo e fiduciosi di poter raggiungere la cifra necessaria – conclude Daniela Del Din -, chi volesse contribuire utilizzando questa forma di promozione ci può contattare telefonando al numero 337 1009051 oppure inviando una mail a cpsanmarino@gmail.com”.

Comunicato stampa