Logo San Marino RTV

2 agosto 1980: 39 anni dalla strage alla stazione

"Il tempo del silenzio - ha dichiarato il Ministro della Giustizia Bonafede - è finito"

2 ago 2019
Anniversario del 2 agosto
Anniversario del 2 agosto

C'era anche un sammarinese, quel giorno, alla stazione di Bologna. Pietro Galassi - 66 anni, laureato in fisica e matematica, già preside a Viareggio - era in attesa su una delle pensiline, quando alle 10.25 deflagrò un potentissimo ordigno, occultato all'interno di una valigia abbandonata nella sala d'aspetto di seconda classe. Altri 84 innocenti persero la vita quel 2 agosto; 200 rimasero invece feriti. Fu l'atto terroristico più grave, in Italia, dalla fine della Seconda Guerra Mondiale. Dopo 15 anni - al termine di una complicata e discussa vicenda giudiziaria - si giunse ad una sentenza definitiva: ergastolo al militante dei NAR Valerio Fioravanti, quale esecutore materiale, insieme a Francesca Mambro e Luigi Ciavardini; tutti, però, continuano a proclamare la propria innocenza. Gli ipotetici mandanti, in ogni caso, sono rimasti sconosciuti. Erano in tantissimi, allora, anche quest'anno, a ricordare quella pagina buia della storia italiana. “Ogni anno – ha dichiarato il Sindaco del capoluogo felsineo – aumenta la partecipazione alla commemorazione, questo dà a noi la forza per continuare a chiedere verità e giustizia”. Il Presidente della Repubblica Mattarella ha lodato le istituzioni per aver portato alla luce – ha dichiarato - “la matrice neofascista dei terroristi”. “L'impegno profuso – ha aggiunto – non è riuscito tuttavia ad eliminare le zone d'ombra che persistono sugli ideatori”. “Arrivare ai mandanti – ha detto dal canto suo il Presidente dell'Associazione Familiari delle Vittime, Paolo Bolognesi – è possibile; occorre ci sia la volontà di farlo”. “Il tempo del silenzio - ha assicurato il Ministro Bonafede – è finito”. Lo stesso Guardasigilli ha infine commentato favorevolmente la proposta di Fratelli d'Italia di istituire una commissione bicamerale di inchiesta su dinamiche e connessioni del terrorismo interno e internazionale con la strage di Bologna.