Logo San Marino RTV

600 italiani dispersi. Nessuna notizia dall'avvocato riminese

30 dic 2004
600 italiani dispersi. Nessuna notizia dall'avvocato riminese
Sono numeri enormi quelli con cui si trova a fare i conti l’unità di crisi della Farnesina. 8mila il numero degli italiani presenti nelle zone disastrate del sud est asiatico, sale a 600 il numero dei dispersi. Intanto prosegue lo strazio dei familiari di quanti mancano all’appello. Storie di viaggi di nozze, di missionari, di comuni turisti andati incontro ad una furia inimmaginabile. Sono lunghe ore di angoscia quelle che vivono i figli di Maurizio Galli ed Elisabetta Pellicciari, i bolognesi dispersi nel disastro del Sofitel di Khao Lak, a nord di Phuket. E sono giorni, ormai, di sfibrante l’attesa per i parenti dell’avvocato riminese Elvira Casadei, 46 anni, costretta da una quindicina d’anni sulla sedia a rotelle, dopo un incidente di montagna, anche lei in vacanza a Khao Lak. La donna non dà più notizie di sé dopo un contatto telefonico, via cellulare il giorno di Santo Stefano, con una guida tailandese del tour operator italiano “Lupo” che ha sede a Phuket. Il compagno della donna, Enzo Grassi, grafico pubblicitario, si è salvato pur con molte contusioni e continua ad attendere notizie.
E’ invece vivo e sta bene il missionario dato per disperso, padre Ferdinando Severi, 70 anni, originario di Cesena e dal 1968 in Indonesia. I fratelli e le sorelle vivono in Romagna dove l’uomo torna spesso, soprattutto per raccogliere fondi destinati a interventi chirurgici per bambini malformati. E’ un sacerdote umanamente simpatico e molto impegnato nel sociale, dicono di lui alla parrocchia del Cuore Immacolato di Maria a Bellariva di Rimini, alla quale il sacerdote romagnolo fa capo durante le sue visite in Italia.