Logo San Marino RTV

Annus Horribilis dei terremoti in Italia, 53mila scosse

25 feb 2017
Sismografo ingv
Sismografo ingv
2016, annus horribilis per i terremoti in Italia: oltre 53mila gli eventi sismici rilevati, compreso il terremoto di magnitudo 6.5 del 30 ottobre scorso, il più forte da quello dell'Irpinia del 1980. E' quanto rileva l'Ingv, l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, secondo cui “il numero di terremoti è sensibilmente aumentato, con eventi più che raddoppiati rispetto al 2014 e più che triplicati rispetto al 2015”, in grandissima parte a causa della sequenza di Amatrice, Norcia, Visso. La sequenza in Italia centrale cominciata a fine agosto ha infatti portato questa media giornaliera a circa 300 scosse, fino ad arrivare in alcune giornate ad oltre 600. La maggior parte dei terremoti ha avuto una magnitudo inferiore a 2.0. Quelli invece maggiori di 5.0 sono stati in tutto sei. In questi primi due mesi del 2017, la sequenza sismica dell'Italia centrale è continuata, con alcuni terremoti di magnitudo uguale o di poco superiore a 4.0 intorno all'inizio di febbraio, e – spiegano dall'Ingv - “è destinata a durare ancora”.