Logo San Marino RTV

Calano i reati commessi in Emilia Romagna

23 dic 2010
Calano i reati commessi in Emilia Romagna
Calo del 2% dei reati: in particolare, -28% le rapine, -26% le violenze sessuali, -4% i furti. Per traffico e spaccio di droga i carabinieri hanno arrestato 1.137 persone, 2.105 quelle segnalate (di cui 95 minori) e sequestrato 551 chili di sostanze stupefacenti di varia natura, con un incremento dei sequestri di eroina, +290% rispetto al 2009. I carabinieri quest’anno hanno inoltre risolto 10 casi di omicidio. Tra le operazioni di maggior rilievo, a marzo l’Arma di Modena, in collaborazione con Caserta, ha arrestato tre affiliati al clan dei casalesi, dediti al taglieggiamento di imprenditori. A Rimini, in aprile, 22 persone sono finite in manette per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Sempre a Modena, il 30 giugno, scoperta associazione per delinquere di stampo mafioso, 7 arrestati per concorso nell’attività di riciclaggio di denaro sporco procacciato dalla cosca “Arena” di Isola di Capo Rizzuto, Calabria. A novembre, i carabinieri del Ros hanno arrestato nel centro di Bologna un pericoloso latitante, Nicola Acri, affiliato alla ‘ndrangheta ed inserito nell’elenco dei 100 latitanti più pericolosi, responsabile di numerosi omicidi. E a dicembre, al termine di una indagine durata 15 mesi, i carabinieri di Comacchio, in collaborazione coi colleghi di Ferrara, di unità cinofile e del nucleo elicotteri di Forlì, hanno arrestato 23 persone per traffico illecito di sostanze stupefacenti e favoreggiamento dell’ingresso di cittadine straniere tramite combinazione di falsi matrimoni.

Francesca Biliotti