Logo San Marino RTV

Commissione esteri: progetto antiterrorismo

14 nov 2003
Commissione esteri: progetto antiterrorismo
La condanna e il cordoglio di San Marino trovano voce anche nelle commissione consiliari permanenti Esteri e Finanze. Dopo le lettere dei Capitani Reggenti e del Segretario Stolfi, al Presidente italiano Ciampi, sono i consiglieri, riuniti in seduta congiunta, a manifestare dolore e sdegno per l’attentato contro una missione umanitaria finalizzata alla pace e alla sicurezza del popolo iracheno. Così, assume un significato ancor più particolare, l’approvazione, del progetto di legge che vuole contrastare il terrorismo. Le nuove disposizioni introducono nell’ordinamento sammarinese il reato di associazione con finalità terroristiche o di eversione dell’ordine costituzionale e quello di abuso di informazione privilegiate e va ad integrare la normativa antiriciclaggio, allargando l’elenco dei soggetti tenuti al rispetto delle disposizioni previste dalla legge, individuando anche nuove modalità investigative che possono essere autorizzate dalla Magistratura. Nello stesso tempo precisa e aggiorna i poteri della divisione vigilanza della banca centrale della Repubblica, organo preposto all’antiriciclaggio. Il progetto di legge, che ha ottenuto un ampio consenso delle forze politiche presenti (su 25 voti 23 i si e 2 gli astenuti), per il governo rappresenta a livello internazionale, una dimostrazione tangibile della volontà di San Marino, di contrastare il terrorismo e il suo supporto finanziario, logistico e operativo. Inoltre permette alla Repubblica di dotarsi si una normativa antiriciclaggio in linea con gli standard internazionale. Il progetto di legge sarà presentato al Consiglio Grande e Generale, per l’approvazione definitiva, nella sessione di dicembre.