Logo San Marino RTV

Informare e formare, San Marino al centro di un confronto strategico sulle fake news

Il Segretario Renzi " gli input arrivino nei grandi consessi multilaterali"

di Sara Bucci
10 mag 2019
Gli interventi al convegno sui pericoli della disinformazione
Gli interventi al convegno sui pericoli della disinformazione

Al Titano la Conferenza sui pericoli della disinformazione, organizzata da Segreteria agli Esteri, Sanità ed informazione. Un confronto di livello internazionale che il Segretario Nicola Renzi, che ha aperto i lavori, si augura possa essere approfondito in consessi internazionali. Presenti anche i Capitani Reggenti.

Un richiamo forte al valore dell'informazione che si riconosce in un quadro di regole che sfugge al richiamo facile della 'viralità', che alla velocità della rete in cui ogni input 'affoga nel troppo' sappia contrapporre autorevolezza e rigore morale. A dare spessore internazionale alla Conferenza sui pericoli della disinformazione gli interventi di Patrick Penninckx, direttore del dipartimento società dell'informazione del Consiglio d'Europa, Andrey Rikhter, rappresentante per la libertà dei Media dell'OSCE, Roberto Montella, segretario generale dell'assemblea parlamentare Osce che ha proposto un seminario in Repubblica nell'ambito della sessione autunnale dell'assemblea parlamentare nonché l'istituzione di un rappresentante speciale chi si occupi di questo argomento. A conferma dell'esigenza di un confronto su un fenomeno che non è nuovo in sé, quanto nella sua portata. Il dovere del servizio pubblico di verifica delle fonti acquisisce una importanza fondamentale. Il tema della fiducia – minata, ma che sta riprendendo quota- argomento centrale della vita delle persone, fondamentale pertanto insistere sulla formazione Nel pomeriggio, un focus attualissimo -vista la recente polemica sui vaccini- su fake news e sanità, che il Segretario Santi ha aperto con l'auspicio di trovare una soluzione comune per l'era della post verità. Una buona politica - è emerso- dovrebbe rendere svantaggioso economicamente diffondere notizie false: potrebbe essere l'interesse dunque il filo di Arianna per uscire dal labirinto della disinformazione Confrontarsi infine invece per prevenire ciò che la rete favorisce e sui cui si avvita: le cerchie, l'adesione fidelistica.

Nel video le interviste a Carlo Verna, Presidente Ordine Giornalisti Italiano Carlo Romeo, direttore RTV Lella Mazzoli, direttore dell'Istituto per la Formazione al giornalismo di Urbino,  Dario Braga presidente Istituto Studi Superiori Unibo, promotore di “ParliamoneOra”