Logo San Marino RTV

Lettera del direttore di RTV ad Augusto Casali

5 nov 2003
Lettera del direttore di RTV ad Augusto Casali
Signor Augusto Casali, Lei approfitta di un disguido per insultare e pesantemente. E non è, come Lei sa bene, la prima volta. Ha ragione: il fax è arrivato ed è stato ritrovato finalmente questa mattina 5 novembre alle 10,45, quindi non è stato consegnato né a me, né a Sergio Barducci, né a Sonia Tura. Del gravissimo errore le chiedo a titolo personale e a nome della redazione scusa. Questo è quanto le devo come consigliere e come cittadino sammarinese. Lei, a me, giornalista professionista da 33 anni, cittadino italiano, Direttore generale della televisione di stato, deve rispetto. Lo stesso che io ho per tutti, lei incluso. Si astenga dal definire il sottoscritto “scarsamente serio”, presunto responsabile di una assenza decisa a tavolino, incivile e autore di un “gesto di inciviltà e di poca etica professionale”. Cito le frasi virgolettate a lei attribuite dai colleghi di San Marino oggi e di “la tribuna Sammarinese”. La San Marino RTV, le ricordo infine, non è la tv di Mangiafico, ma è la televisione di Stato. La nuova San Marino rtv piace a molti. Se non le piace me ne farò una ragione. Le preannuncio infine che ho dato mandato al mio legale di sporgere querela nei suoi confronti. Tanto le dovevo. Il direttore generale Michele Mangiafico.