Logo San Marino RTV

Prg, Boeri: “Mi auguro che il piano solleciti un ampio dibattito”

Ospite della trasmissione CloseUp con il Dg Romeo l'archistar Stefano Boeri, in questi giorni a San Marino per la presentazione del nuovo Piano Regolatore alla cittadinanza

3 nov 2019
Stefano Boeri ospite del Dg Carlo Romeo
Stefano Boeri ospite del Dg Carlo Romeo

Dodici progetti strategici lungo quattro macro temi di sviluppo sostenibile: messa in sicurezza del territorio; contenimento del consumo di suolo; aumento della qualità urbana; valorizzazione del patrimonio storico paesaggistico. Dopo 24 anni il nuovo piano regolatore “nato dall'ascolto”, per un territorio dall'alta caratterizzazione e biodiversità, con elementi inconfondibili: “Un territorio di mezzo – dice Boeri - un microcosmo e il suo essere stato non è casuale. Un piano non per una città, ma per una nazione”.

Una riflessione su che cosa è un piano regolatore: carta di identità del futuro di una città. Strumento utile, da costruire con grande chiarezza, perché “se usato male può creare danni, se strumentalizzato può portare problemi di consenso e di coerenza dei decisori politici. La responsabilità nel fare e nell'adottare un prg, perché implica una scelta: “di fronte alle molte possibilità di sviluppo deve tener conto delle prospettive economiche, delle questioni sociali, delle opportunità culturali, delle relazioni di scambio internazionali. Deve costituirsi una visione e in questo senso il dialogo con la politica è fondamentale poi deve scegliere perché un prg che non decide è un prg che si deresponsabilizza”.

Da Boeri, un auspicio per il prg del Titano: “che possa essere discusso, criticato. Mi aspetto critiche, malumori, tutto ciò che metta in discussione, in modo propositivo, il nostro lavoro. Qualsiasi critica è utile. I piani regolatori che passano nel silenzio sono spesso poco seri”.    


Rivedi la puntata di CloseUp. Stefano Boeri ospite del Dg Carlo Romeo.