Logo San Marino RTV

Primi raffreddori, ma non è l'influenza

21 nov 2003
Primi raffreddori, ma non è l'influenza
Anche i Sammarinesi alle prese con mal di gola, raffreddore e nei peggiori dei casi con qualche linea di febbre. Sintomi che possono trarre in inganno facendo pensare alle prime avvisaglie dell’influenza. Si tratta invece di semplici malattie da raffreddamento dovute agli abbassamenti di temperatura. Gli esperti avvertono che il picco dell’epidemia è previsto per dicembre, a ridosso delle feste di Natale. I virologi hanno già pronte alcune stime sull’incidenza del virus sulla popolazione italiana: l’influenza costringerà a letto ben otto milioni di persone, due milioni in più rispetto al 2002. I più colpiti saranno i neonati e bambini fino a 14 anni; gli anziani, altra fascia a rischio, saranno invece colpiti per il 10 per cento. La maggioranza, infatti, sfugge al virus con la vaccinazione che rimane sicuramente il modo migliore per prevenire e combattere l'influenza, risultando efficace nel ridurre la probabilità di contrarre la malattia e l’incidenza delle complicazioni. Gli abitanti del Titano hanno risposto numerosi agli inviti dei sanitari a ricorrere a questa forma di difesa e a fine ottobre si contavano già più di novecento persone vaccinate. Attenzione però; la vaccinazione non protegge dalle malattie parainfluenzali vale a dire quelle forme di raffreddamento che con il virus non hanno nulla a che fare. L'influenza è contraddistinta da un repentino manifestarsi di sintomi generali e respiratori: febbre elevata (della durata di circa tre giorni), che si manifesta bruscamente, accompagnata da brividi, dolori ossei e muscolari, mal di testa, grave malessere generale, mal di gola, raffreddore e tosse. Negli anziani (oltre i 75 anni d'età) la febbre rimane bassa, l'insorgere dei disturbi è graduale e comporta soprattutto debolezza, dolori articolari e stato confusionale. Si risolve inoltre nell'arco di cinque-sette giorni, anche se tosse e malessere generale possono perdurare per due o più settimane.