Logo San Marino RTV

Protezione Civile lancia un allarme meteo

24 set 2003
Protezione Civile lancia un allarme meteo
Una circolazione depressionaria, sede di un sistema nuvoloso atlantico, sta attraversando la penisola. E fin qui, dal momento che siamo appena entrati nell’autunno, nulla di nuovo. Ma il Dipartimento della Protezione Civile italiano ha lanciato un allarme meteo che prevede rovesci e temporali di forte intensità. L’allerta però si limita alle prossime 18 ore, dopodiché il tempo sarà variabile per il resto della settimana, lasciando spesso spazio al sole. Martedì il calendario ha segnato l’equinozio d’autunno ma, come spiegano i meteorologi dell’aeronautica militare, bisognerà aspettare almeno un’altra settimana per ritrovare il clima dei pomeriggi autunnali. Questa perturbazione farà scendere le temperature massime di due-tre gradi, ma in linea con i valori stagionali, mentre aumenteranno le minime come di solito accade in questi casi. Chi sperava finalmente di mettersi alle spalle una delle estati più torride degli ultimi anni e poter fare il cambio di stagione negli armadi, dovrà pazientare ancora un po’. Ma cosa ci si può aspettare per i prossimi mesi, stagioni ormai impazzite dominate da temperature record o autunni temperati e inverni freddi come da copione? Gli esperti rassicurano: ormai la tendenza è quella di fare previsioni allarmistiche. Per esempio non tutti sanno che lo stesso livello raggiunto in agosto dal Po, ai minimi storici per la siccità, era già stato documentato nel 600. Tuttavia, anche se pare finito il tempo dei record, il futuro climatico del pianeta presenta qualche incognita. E’ un dato di fatto che dal 1980 le temperature hanno ripreso a salire, che i ghiacciai si stiano ritirando, che i giorni di pioggia diminuiscono ma che le precipitazioni sono molto più intense, e che sta calando la quantità annuale di acqua. Ed è sempre un dato di fatto che prevedere cosa ci può arrivare dal cielo, nonostante la ressa di satelliti meteo, è quasi impossibile. Restano attendibili le previsioni che si mantengono entro le 24 ore. Le stesse che si possono tentare affacciandosi alla finestra.