Logo San Marino RTV

Richieste di pagamento sospette

2 apr 2004
Richieste di pagamento sospette
Occhio alle multe. La denuncia viene dallo sportello consumatori della ISAL – CSDL raggiunto in questi giorni da diverse segnalazioni da parte dei cittadini. Avrebbero infatti ricevuto avvisi di pagamento di multe e infrazioni non pagate a distanza di anni. La richiesta verrebbe da società italiane di recupero crediti per conto di enti pubblici. Segnalazioni che hanno sollevato perplessità: inviate per posta ordinaria e non tramite raccomandata; recando solo la data di scadenza del pagamento e non la decorrenza; mancherebbero poi i riferimenti al tipo di infrazione. Dalla CSDL le indicazioni su come difendersi:
chiedere alla società di recupero crediti la dimostrazione della legittimità della richiesta: la multa potrebbe essere già stata pagata una volta accertata la veridicità della infrazione il debitore è tenuto a pagare la sola sanzione e gli interessi dovuti al ritardo del pagamento. Per chiarimenti lo sportello consumatori della Csdl rimane a disposizione dei cittadini tutti i mercoledì e venerdì dalle 15.30 alle 18 e al telefono 0549/962064.