Logo San Marino RTV

San Marino: primo giorno di scuola per 4 mila studenti

17 set 2018
primo giorno di scuolaSan Marino: primo giorno di scuola per 4 mila studenti
San Marino: primo giorno di scuola per 4 mila studenti - Primo giorno di scuola oggi per <strong>4.098 studenti sammarinesi </strong>di ogni ordine e grado e...
Primo giorno di scuola oggi per 4.098 studenti sammarinesi di ogni ordine e grado e per i 100 che frequentano il Centro di Formazione Professionale.

Esordio assoluto sui banchi di scuola per i 288, tra bambine e bambini, che oggi hanno cominciato la prima elementare in uno dei 14 plessi scolastici distribuiti nei 9 castelli della Repubblica. Un giorno importante, atteso e anche temuto, che molti conserveranno nella bacheca dei ricordi come l'inizio di un percorso, verso il sapere e nuove amicizie. Complessivamente gli iscritti alle elementari sono 1652, 32 in meno rispetto all'anno scorso.
972 gli studenti delle scuole medie, nelle sedi di Fonte dell'Ovo, a Murata, e di Serravalle.
334 le iscrizioni in prima media.
589 gli studenti della Scuola Secondaria Superiore sammarinese, nel centro Storico della Capitale. 147 i nuovi ingressi in prima.
Al via le lezioni anche al Centro di Formazione Professionale di Serravalle: 100 gli iscritti di cui 32 al primo anno in uno dei sette corsi attualmente operativi.
E in occasione dell'inizio dell'anno scolastico i Capitani Reggenti hanno inviato il tradizionale indirizzo di saluto.
“Vi esortiamo – scrive la Reggenza, rivolgendosi agli studenti - ad affrontare l’impegno che da oggi vi attende con curiosità, con il desiderio di conoscere sempre meglio voi stessi e la
realtà che vi circonda, così da scoprire le vostre più autentiche vocazioni e
valorizzare le vostre potenzialità, acquisendo gli strumenti indispensabili per
giungere alle scelte migliori per il vostro futuro”.
Auguri della Reggenza, per l'inizio del nuovo anno scolastico, anche agli insegnanti, al personale non docente e ai dirigenti scolastici. Un primo giorno di scuola, quest'anno, in un'atmosfera insolita. Domani, come noto, è infatti in programma lo sciopero di due ore, degli insegnanti, contro il Decreto Podeschi.

l.s.