Logo San Marino RTV

L’Associazione Attiva-Mente ha incontrato Suela Lala, grande attivista ed esperta per i diritti delle persone con disabilità in Albania

27 nov 2018
L’Associazione Attiva-Mente ha incontrato Suela Lala, grande attivista ed esperta per i diritti delle persone con disabilità in Albania
L’Associazione Attiva-Mente ha incontrato Suela Lala, grande attivista ed esperta per i diritti delle persone con disabilità in Albania.
All’età di 14 anni Suela fu colpita da un proiettile vagante che le provocò una lesione del midollo spinale e una conseguente tetraplegia, ma nonostante le difficoltà e le sfide, è riuscita a studiare legge attraverso un programma di apprendimento a distanza in Inghilterra, ha conseguito un master in Diritto Pubblico presso l'Università di Tirana, ed ha frequentato la Scuola Albanese di Studi Politici nell’ambito di un programma del Consiglio d'Europa.
Oltre ad aver lavorato per molti anni nel suo Paese come consulente dell’OSCE e di altre Organizzazioni internazionali, Suela ha promosso numerosi progetti nell'ambito della tutela dei diritti delle persone con disabilità come formatrice, consulente, project manager della Albanian Disability Rights Foundation ed è anche autrice di studi e pubblicazioni.
Ha fondato il primo business sociale in Albania dedicato alle persone con disabilità: la caffetteria "E Jona".
Attualmente dirige la Fondazione “Together” che implementa progetti sui diritti delle persone con disabilità, è componente del Consiglio Nazionale per le Persone con Disabilità in Albania ed è membro della Rete Europea per la Vita Indipendente (ENIL).
Suela ha riposto il proprio interesse e la sua intraprendenza anche in altre tematiche sociali: è stata parte di due campagne internazionali sul disarmo umanitario quali “Control Arms” che si è conclusa nell’aprile 2013 con l'adozione del Trattato sul Commercio delle Armi (Arms Trade Treaty) da parte dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite dove fu scelta per tenere un discorso a nome della campagna all'ONU, e attualmente fa parte del movimento ICAN (International Campaign to Abolish Nuclear Weapons), vincitore l’anno scorso del Nobel per la Pace.
Tra i numerosi riconoscimenti, Suela nel 2014 ha vinto il premio "Woman of the year" per la società civile in Albania.
Durante il soggiorno in Repubblica Suela oltre ad incontrare la Commissione Sammarinese per l’attuazione della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità (CSD ONU), sarà Ospite degli Ecc.mi Capitani Reggenti durante l’Udienza per le celebrazioni della Giornata Internazionale.
Auspichiamo che la sua visita a San Marino sia l‘avvio di una proficua collaborazione tra le realtà dei due Paesi che si occupano di disabilità.



Attiva-Mente (comunicato stampa)