Logo San Marino RTV

Avv. Piero Gualtieri: "L’annuncio della Dirigente reintegrata del Tribunale e dei suoi difensori di voler denunciare per calunnia e diffamazione il mio assistito prof. Guido Guidi è soltanto un’arma (spuntata) di distrazione di massa"

16 ago 2020
Avv. Piero Gualtieri: "L’annuncio della Dirigente reintegrata del Tribunale e dei suoi difensori di voler denunciare per calunnia e diffamazione il mio assistito prof. Guido Guidi è soltanto un’arma (spuntata) di distrazione di massa"

"L’annuncio della Dirigente reintegrata del Tribunale e dei suoi difensori di voler denunciare per calunnia e diffamazione il mio assistito prof. Guido Guidi è soltanto un’arma (spuntata) di distrazione di massa.
Nel provvedimento di redistribuzione dei processi in data 24 luglio 2020 è infatti testualmente previsto, oltre alla indicazione specifica degli affari giudiziari assegnati per materia a ciascun Commissario della Legge:
“ritenute la necessità e l’urgenza di provvedere temporaneamente e in via assolutamente transitoria alla distribuzione del lavoro giudiziario tra i Commissari della Legge” (p. 1);
(ritenuta) “la necessità di provvedere alla sistemazione dei carichi di lavoro che si è prodotta in conseguenza delle determinazioni assunte dal Consiglio Giudiziario in data odierna” (p. 2);
“sono revocati tutti i provvedimenti emessi dal prof. Ferroni e dal prof. Guzzetta in qualità di dirigenti sulla distribuzione del lavoro giudiziario: riprendono vigore tutte le disposizioni emanate in precedenza che non siano derogate dalle presenti” (p. 3);
“sono revocati, per effetto delle determinazioni del Consiglio Giudiziario in seduta plenaria in data odierna tutti i provvedimenti di creazione di gruppi di coordinamento emessi dal Dirigente Guzzetta e da lui diretti e coordinati: Le indagini rimangono assegnate al giudice titolare. I procedimenti assegnati ai Commissari della legge B. e DB. nelle materie ora affidate ad altri giudici vengono trasferiti a questi nello stato in cui si trovano come pure eventuali procedimenti penali assegnati ad altri giudici. M. e V. conservano il carico di lavoro già assegnato” (p. 10).
Tale provvedimento è dunque immediatamente esecutivo e al Commissario titolare del fascicolo che vede la stessa Dirigente indagata per calunnia sono state attribuite competenze nelle sole materie civile e amministrativa e non più penale (p. 6).
Per evitare (eventuali) dubbi nell’interpretazione delle nuove regole era sufficiente scrivere espressamente che esse valevano soltanto per fatti commessi o denunciati successivamente al giorno di loro adozione o che non riguardavano il suddetto processo.
Ma ciò non risulta avvenuto."

Comunicato stampa
Prof. Avv. Piero Gualtieri