Logo San Marino RTV

Libera: occorre un’offerta forte e immediata per il turismo

26 mag 2020
Libera: occorre un’offerta forte e immediata per il turismo

Libera ha presentato un pacchetto di proposte immediate per il turismo. Le prime riguardano la possibilità di effettuare una offerta molto forte che possa stimolare quei flussi turistici che potremo conquistare legati al turismo locale, regionale italiano. Un turismo particolarmente esigente. San Marino è al centro di un territorio che ha la capacità di esprimere delle grandissime potenzialità. L’interrogativo che si è posto Libera è stato quello di capire cosa fare nell’immediato per valorizzare queste bellezze. Occorre mettere insieme un’offerta che preveda importanti elementi di incentivazione. Il primo degli incentivi non può che riguardare la gratuità dell'accesso a musei, monumenti, mezzi pubblici e parcheggi. In particolare questi ultimi che hanno sempre rappresentato un deterrente per venire o soggiornare più a lungo a San Marino. Il secondo è quello di mettere a disposizione servizi specifici in accordo con le nostre guide professioniste per la visita ai musei e ai monumenti. A ciò si unisce la terza proposta intitolata “Conosci San Marino”, fissare cioè un programma di visite escursionistiche con guide e spostamenti gratuiti, di più ore, anche nei Castelli e sui percorsi naturalistici, generando così un flusso di turismo “slowly” (la nuova categoria di turismo su cui si determinerà la sfida del dopo Covid), con la caratteristica di apprezzare anche le offerte gastronomiche e di soggiorno e di ricevere informazioni sulla storia, la cultura, le istituzioni del nostro Stato. Abbiamo poi proposto un altro importantissimo articolo incentivante: l’istituzione di una Smac Card Turistica Prepagata. I visitatori avranno il diritto di acquistarla ad un prezzo inferiore rispetto al nominale (es.: pagare 40 euro per una Smac del valore da 50 euro) potendo poi con questa acquistare beni e servizi nei centri storici e presso le strutture ricettive. Se a queste aggiungiamo l’abbattimento della monofase per certi prodotti merceologici per impostare specifici periodi di scontistica, crediamo si possa arrivare ad un’offerta che comprenda tutte queste opportunità per il turista avrebbe la forza di attrarre tanti visitatori regionali che sono alla ricerca di luoghi da apprezzare e conoscere in profondità. Infine per dare supporto ai nostri operatori, che si stanno reinventando e stanno affrontando la crisi, abbiamo richiesto la detassazione totale per tutto il 2020, più spazi e flessibilità per i nostri operatori, aiuti concreti sugli affitti e in sostegno alle spese di sanificazione. Queste decisioni devono essere prese subito, non è accettabile alcun rinvio se si vuole salvare la stagione turistica che è già iniziata, ma che sta facendo registrare un drammatico calo delle presenze.

Libera