Logo San Marino RTV

Notte europea dei Ricercatori 2019

A Rimini Letture, laboratori per divertirsi con la scienza, spettacoli e giochi per i più piccoli. Mostre, racconti, aperitivi scientifici, incontri e conferenze per tutti

25 set 2019
Notte europea dei Ricercatori 2019

Torna anche quest'anno la Notte Europea dei Ricercatori. L'evento promosso dalla Commissione Europea, si svolgerà venerdì 27 settembre, in contemporanea in più di 370 città in tutta Europa, di cui 116 solo in Italia. Ogni anno prendono parte all’iniziativa migliaia di ricercatori e istituzioni di ricerca, con l'obiettivo di creare occasioni di incontro tra ricercatori e cittadini per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca in un contesto informale e stimolante. Dopo le prime edizioni del 2016, 2017 e 2018, il Campus di Rimini si appresta dunque a celebrare la propria Notte Europea dei Ricercatori, grazie ad un programma particolarmente ricco messo a punto dai propri docenti e ricercatori, coadiuvati dallo staff tecnico-amministrativo della sede. Gli eventi, che prendono il via con i saluti delle Autorità (ore 16,00 - Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita, Corso d’Augusto, 237), comprendono esperimenti e dimostrazioni scientifiche dal vivo, mostre, conferenze e seminari divulgativi, spettacoli e performance artistiche oltre a laboratori per giocare con la scienza ed incontri e giochi per i più piccoli. Sede degli appuntamenti in programma saranno il Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita (QUVI) e la prospiciente Piazzetta dei Servi, la Biblioteca Gambalunga, l’area in prossimità del Ponte di Tiberio, il Cinema Tiberio ed il Chiostro della Chiesa di San Giuliano Martire. Il centro storico cittadino, per una notte, si illuminerà di cultura e occasioni per riflettere sull'importanza della Ricerca universitaria per la costruzione del miglior futuro possibile per l'umanità. Tre i fili conduttori per le iniziative proposte a Rimini, dedicate ai più piccoli, ai giovani, agli adulti e alle famiglie, con l'obiettivo di raccontare la storia del sapere “che verrà” in modo accessibile a tutti: - MODA, DESIGN E CULTURA: alla ricerca di cultura e innovazione, con un occhio a mode e design. - QUALITÀ DELLA VITA, SALUTE E AMBIENTE: alla ricerca di salute, ben-essere, tutela ambientale e sostenibilità. - NUMERI, DIRITTI E SOCIETÀ: alla ricerca di applicazioni che hanno bisogno dei numeri, quando la matematica può stupire ed essere utile nella vita di tutti i giorni, senza perdere di vista i diritti. Come già negli anni passati, le attività per bambini e ragazzi verranno ospitate presso la sede del Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita (Corso d’Augusto, 237), grazie anche alla collaborazione degli studenti di 5aE del Liceo Scientifico “A. Serpieri”, impegnati in un progetto di Alternanza Scuola-Lavoro. Tante le conferme, tra cui la Minifotomaratona, in collaborazione con l'associazione AreEreIre, per gli aspiranti fotografi; il Gelato Scientifico, in collaborazione con La Romana; l’Angolo delle Letture per piccoli e piccolissimi, in collaborazione con SGR per la Cultura con Alessia Canducci e i Lettori volontari della Biblioteca Gambalunga sezione Ragazzi, a cui si aggiunge quest’anno il Laboratorio Narrativo di Michela Guidi, bibliotecaria presso la Biblioteca Centrale del Campus di Rimini. E ancora Laboratori di Chimica e Biologia per scoprire i segreti della Tavola Periodica (in collaborazione con Carlo Erba Reagents), il potere antiossidante della frutta ma anche come fare la bioplastica. Gli adulti potranno intanto andare “A spasso con i ricercatori” (camminata per le vie della città in collaborazione con La Pedivella), assistere a spettacoli teatrali, visitare mostre, partecipare a conferenze. Infatti, per i più grandi, sono tantissimi gli eventi in programma: due mostre sul mondo della moda; un esperimento sulle capacità di valutare vini pregiati; seminari e dibattiti sulla responsabilità sociale, turismo e gioco d’azzardo, sul rapporto tra diritto al cibo e mercato sostenibile, sugli stili di vita per il benessere e la sostenibilità, sulla natura che ispira la tecnologia e sul problema dello smaltimento delle plastiche. Sia per gli adulti che per i più piccoli sono previsti due spettacoli teatrali presso il Cinema Tiberio. Durante lo svolgimento dei laboratori, nell’ottica di sensibilizzare i bambini ad una corretta e sana alimentazione, verrà offerta una merenda “sana”, studiata appositamente dai ricercatori dei Dipartimento Di Scienze per la Qualità della Vita. SOCIETY (How do you spell RESEARCH? SOCIETY – Science, histOry, Culture, musIc, Environment, arT, technologY) è il progetto finanziato dalla Comunità Europea nell’ambito del programma Horizon 2020 che porta la Notte Europea dei Ricercatori a Bologna, Cesena, Forlì e Predappio, Ravenna, Rimini. La Notte Europea dei Ricercatori è un progetto di Consorzio Interuniversitario CINECA – Dipartimento di Supercalcolo (coordinatore), Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, INFN Istituto Nazionale di Fisica Nucleare - Sezione di Bologna, INGV Istituto Nazionale di Geografia e Vulcanologia, Consiglio Nazionale delle Ricerche - Area della Ricerca di Bologna, ComunicaMente, INAF Istituto Nazionale di Astrofisica; realizzato in collaborazione con Uni.Rimini S.p.A.; con il patrocinio di Regione Emilia-Romagna e Comune di Rimini (per la tappa riminese); grazie alla partecipazione di AreEreIre.com, Biblioteca Gambalunga ragazzi, Carlo Erba Reagents, Gelateria La Romana, La Pedivella, Gruppo SGR, Start Romagna.