Logo San Marino RTV

Papa Francesco alla Fao

13 giu 2016
Papa Francesco alla Fao
Il Santo Padre è intervenuto questa mattina all' apertura dei lavori della sessione annuale del World Food Program alla quale era presente anche la Rappresentanza Permanente di San Marino. Il Santo Padre ha parlato di come la fame e la miseria siano diventate in questa società consumistica di sconcertante normalità, arrivando ad una sorta di “normalizzazione della miseria”.
La miseria ha invece un volto; il volto di bambini, di famiglie, di anziani, non trattandosi sterilmente di un numero o di una statistica come invece risulta oggi attraverso la proliferazione di dati.
Il Santo Padre ha usato termini certamente forti ed originali nella definizione dei fenomeni più pesanti che attanagliano il mondo e, nel suo stile così diretto ed efficace, ha suggerito una “deburocratizzazione” della miseria e della fame.
Ha altresì ricordato la propria presenza alla FAO in occasione della Conferenza della nutrizione IcN2 dello scorso mese di novembre e richiamato due fenomeni globali contrapposti e sempre più stridenti, quali la fame e l’obesità.
Papa Francesco ha sottolineato come la miseria e gli scarti alimentari, la non equa distribuzione delle risorse, l'egoismo e la logica commerciale, siano fattori che generano le diseguaglianze sociali.
Si è soffermato sullo sfruttamento della terra, sulla mal distribuzione delle risorse, sul forte impatto sul pianeta dei cambiamenti climatici, denunciando la necessità che si rinnovi una maggior responsabilità da parte di tutti.
Il Papa ha elogiato il lavoro del WFP nel suo forte impegno umanitario oggi sempre più diffuso nelle varie aree del pianeta e ha invitato i Paesi Membri a sostenere l’azione dell’importante Organismo multilaterale, nell’assunto convinto che "l'unità sia l'unica arma". Ed è proprio sull’ uso delle armi che il Santo Padre ha inteso infine soffermarsi, sottolineando come conflitti e guerre spesso generati da miseria e da povertà debbano oggi trovare urgentemente soluzioni di pace nel raggiungimento, tra l’altro, anche dell’obiettivo del millennio relativo a un mondo a fame zero.


San Marino, 13 giugno 2016/1715 d.f.R.