Logo San Marino RTV

Segreteria Esteri: eletto il nuovo Direttore Generale della Fao, il cinese Qu Dongyou

24 giu 2019
L'Ambasciatore Daniela Rotondaro
L'Ambasciatore Daniela Rotondaro

La Rappresentanza Permanente della Repubblica di San Marino presso la FAO, composta dall'Ambasciatore Daniela Rotondaro e dal Consigliere Marina Emiliani, sta partecipando a nome del Governo ai lavori della 41° sessione della Conferenza dell’Organizzazione che, apertasi il 22 giugno a Roma, si concluderà il 29 giugno. La Conferenza è l’organo principale della FAO, tutti i 194 Paesi Membri vi prendono parte e si riunisce ogni due anni per verificare le attività svolte ed approvare il programma di lavoro ed il budget per l'esercizio biennale seguente. Compito della Conferenza è anche eleggere il Consiglio, l’organo direttivo composto da 49 paesi eletti per tre anni a rotazione, oltre al Direttore Generale dell'organizzazione, che rimane in carica per un quattro anni rinnovabili per un mandato. Tra i candidati, è stato eletto con maggioranza di 108 voti il cinese Qu Dongyu, che prende il posto del brasiliano José Graziano da Silva. Per la durata della Conferenza, l’Ambasciatore Rotondaro è stata eletta Presidente del Comitato delle Credenziali e membro del Comitato Affari Generali ed è stata eletta Presidente del Comitato Affari Giuridici e Costituzionali per il biennio 2020\2021. L’attiva partecipazione della Repubblica di San Marino attraverso la propria Rappresentanza Permanente presso le Organizzazioni Internazionali testimonia la viva attenzione che la Repubblica rivolge ai grandi temi attuali legati ai problemi della malnutrizione e della sicurezza alimentare, fino alle migrazioni, ai cambiamenti climatici e al loro impatto devastante, nonché al ruolo sempre più importante dell’agricoltura nella mitigazione e prevenzione di tali fenomeni. La Repubblica di San Marino, quale firmataria dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, si è impegnata nell’attuazione di tutti gli obiettivi ivi previsti. La FAO è custode di quasi il 10% di tali obiettivi, la cui realizzazione entro il 2030 è e sarà una grande sfida sia a livello globale che nazionale per istituzioni, società civile, ONG e settore privato.

c.s. Segreteria di Stato Affari Esteri