Logo San Marino RTV

Segreteria Sanità: “Siamo pronti a guidare il nuovo Programma di lavoro europeo come leader degli Small Countries”

14 set 2020
Segreteria Sanità: “Siamo pronti a guidare il nuovo Programma di lavoro europeo come leader degli Small Countries”

Il Segretario di Stato alle Sanità Roberto Ciavatta è intervenuto questo pomeriggio al 70° Comitato regionale dell'OMS per l’Europa, ribadendo l’impegno e il sostegno della Repubblica nell’attuare, nei prossimi 5 anni, le linee guida dell’United Action for Better Health.
Nella giornata di oggi, i ministri della salute e i rappresentanti dei 53 Stati membri della regione europea si sono riuniti virtualmente per la 70a sessione del Comitato regionale dell'OMS per l'Europa.
Durante l’assemblea, guidata per la prima volta dal Dr. Hans Henri P. Kluge e a cui ha partecipato anche il Segretario di Stato alla Sanità Roberto Ciavatta, è stato presentato il nuovo Programma di lavoro europeo (EPW) "United Action for Better Health in Europe" agli Stati membri. Il progetto stabilisce come l'OMS aiuterà i paesi individualmente e collettivamente in tutta la regione a soddisfare le aspettative dei cittadini in materia di salute. Questo lavoro verrà costruito intorno a 3 priorità regionali fondamentali:
-garantire il diritto all'accesso universale a un'assistenza di qualità senza timore di difficoltà finanziarie;
-la protezione contro le emergenze sanitarie;
-la costruzione di comunità sane, dove le azioni di salute pubblica e le politiche associate possano garantire una vita migliore e un'economia del benessere.
Di seguito riportiamo il discorso pronunciato dal Segretario di Stato alla Sanità Roberto Ciavatta durante l’incontro:

Gentile Direttore Generale,
Gentile Direttore Regionale,
Eccellenze,
La Repubblica di San Marino è un piccolo Paese. C'è una cosa, però, che la distingue da tutti gli altri:
la lunga durata del suo sistema democratico nel corso della storia.
Non c'è segreto per la longevità della democrazia: se i cittadini vengono prima, la loro voce viene ascoltata. Se sono attivamente impegnati in modo costruttivo nella vita politica, se le politiche - di ogni tipo - sono centrate sulle persone, la democrazia durerà. Perché, in definitiva, i cittadini stessi governano il paese attraverso di noi, che li serviamo.
Tra tutti i valori, gli obiettivi, le priorità fondamentali inclusi nel lungimirante Programma di lavoro europeo "United Action for Better Health" - che incorpora la visione del nostro direttore regionale, il dottor Hans Kluge - sono stato colpito da una frase in particolare:
“Nella definizione delle priorità per i prossimi cinque anni partiamo da ciò che i cittadini della Regione si aspettano legittimamente dalle proprie autorità sanitarie”.
Cittadini e autorità sanitarie, ben appunto. Un dialogo continuo e costruttivo in cui gli obiettivi sanitari non sono scelti in modo tecnocratico dall'alto. I cittadini devono essere responsabilizzati.
C'è un altro elemento dell'EPW che risuona particolarmente bene con i principi della Repubblica di San Marino, racchiuso nel titolo dell'European Programme of Work: United Action for better health. Il dottor Kluge non avrebbe potuto proporre un titolo più adatto per i piccoli paesi!
È proprio seguendo questo concetto che nel 2012 la Repubblica di San Marino ha firmato un accordo con l'OMS e l'Ufficio di Venezia della stessa Organizzazione per finanziare e co-guidare l'iniziativa per i piccoli paesi. È stata un'idea vincente, subito elogiata dall'ex Segretario Generale dell'ONU Ban Ki Moon nel suo discorso pronunciato proprio a San Marino nel 2013. Più recentemente, lo stesso accordo è stato preso a modello dal Direttore Generale dell'OMS, Dottor Tedros, nella sua visita nell'aprile 2019.
Possiamo essere paesi di piccole dimensioni, isole o Stati senza sbocco sul mare: sono molte le caratteristiche che ci differenziano dai paesi più grandi di noi. Ci sono molte altre caratteristiche, però, che ci rendono simili. Un esempio viene dalla nostra recente esperienza con il COVID-19. Non avevamo un ospedale a San Marino con posti letto per malattie infettive. In pochi giorni, l'intera struttura è stata riconvertita per far fronte al drammatico aumento dei casi. Questo è un esempio di come possono essere AGILI i piccoli paesi.
La Repubblica di San Marino è impegnata a ribadire il suo sostegno per finanziare e co-guidare questo piano, ponendosi come piattaforma principale verso i Piccoli Paesi. Miriamo a farlo promuovendo l'allineamento delle nostre politiche con quelle sancite nell’EPW, condividendo le sue pratiche, rafforzando la capacità tecnica sull’EPW, coinvolgendo i media come partner strategici di implementazione delle politiche dell'OMS.
. Ribadisco il pieno sostegno della Repubblica di San Marino all'EPW.
Insieme, uniti, per i piccoli paesi.

Nel discorso che ha concluso la prima giornata di lavori, il Direttore Regionale Kluge ha elogiato proprio la Repubblica di San Marino, ribadendo come il principio di “agilità nelle scelte sanitarie” sia il cardine del nuovo Programma di lavoro Europeo.

Comunicato stampa
Segreteria Sanità