Logo San Marino RTV

Carabinieri di Riccione scoprono centrale di spaccio: due arresti

11 ago 2013
Carabinieri di Riccione scoprono centrale di spaccio: due arresti
Carabinieri di Riccione scoprono centrale di spaccio: due arresti
Avevano quasi due kg di droga: Mdma, cocaina, marijuana e hascisc. Due pregiudicati italiani di 30 e 31 anni, alloggiati in un hotel di Rimini, sono stati arrestati dai Cc della Compagnia di Riccione; avevano anche 2.000 euro, probabile provento di spaccio, e un bilancino di precisione. Secondo i militari è stata scoperta una vera e propria centrale di spaccio organizzata in riviera per rifornire i ragazzi. Una settimana fa un 17enne era morto a Rimini per un mix di alcol e Mdma. I due - Luca Radice, 31enne nativo di Milano, e Paolo Folino, trentenne originario di Catanzaro, residenti a Monza - sono stati notati dal servizio di vigilanza di una discoteca sulle colline di Riccione che, insospettita dai loro movimenti, ha chiamato i carabinieri. I militari hanno controllato i due trovando, nella perquisizione personale, alcune dosi di cocaina e metanfetamina. Ma il grosso della partita di stupefacente è stato scoperto nella loro camera d'albergo a Rimini. Per loro sono scattate le manette per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.