Logo San Marino RTV

Omicidio Cervia: si attende l'autopsia. Il sindaco: "chi ha elementi utili si faccia avanti"

8 ott 2018
La palazzina in cui risiedeva la vittima
La palazzina in cui risiedeva la vittima
Per comprendere le cause della morte di Rocco Desiante, il 43enne trovato cadavere in un appartamento, bisognerà attendere l'autopsia. Dal primo esame del medico legale, infatti, è emersa una piccola ferita, un taglio di circa due centimetri dietro all'orecchio, con una leggera bruciatura, come se si trattasse di un colpo d'arma da fuoco. Ma nell'appartamento non sono stati trovati bossoli. Intanto proseguono le indagini dei carabinieri, anche per conoscere la data e l'ora precisa del delitto. Secondo quanto si è appreso alcuni testimoni avrebbero riferito di aver visto la vittima giovedì pomeriggio.

Sul caso interviene anche il Sindaco di Cervia: “Questi episodi sono rari e isolati e non appartengono alla nostra quotidianità e al nostro territorio - commenta Luca Coffari che invita la comunità a chiamare le forze dell'ordine ogni qualvolta si ravvisi qualcosa di strano. “Chi avesse elementi utili sul caso – esorta – si rivolga ai Carabinieri. Le indagini sono in corso e confidiamo nel lavoro dell’Arma e della Procura per assicurare alla giustizia l'autore del grave reato".