Logo San Marino RTV

Assemblea dell'Usot per festeggiare i 40 anni

6 apr 2004
Assemblea dell'Usot per festeggiare i 40 anni
Lo spirito sammarinese dell’ospitalità: dopo 40 anni di attività dell’Unione degli Operatori Turistici questo rimane il punto di forza per dare valore aggiunto ai servizi offerti. Il 40ennale è l’occasione per tracciare bilanci. Un comparto in difficoltà: per la riduzione della capacità di spesa, per le crisi internazionali che hanno limitato i flussi turistici, per l’avvento della moneta unica che ha portato il cliente a temere aumenti di beni e servizi. “Proprio il nostro settore – spiega Ugolini – si è impegnato nel contenimento portando addirittura ad una contrazione dell’indice dei prezzi al consumo”. Crisi evidenziata dal numero delle imprese del settore, quasi 100 in meno nel giro di pochi anni; crisi evidenziata dalla stagnazione nel numero degli addetti, crisi evidenziata dal calo dei visitatori: 500mila in meno in 10 anni. Il presidente dell’USOT enuncia le linee dello sviluppo possibile: investire nella politica congressuale, ora che si è arrivati ad una gestione congiunta del Kursaal con l’ingresso del consorzio San Marino 2000. Investire nei settori del wellness, del tempo libero e dell’agroalimentare. Politiche per una Repubblica più attraente: grande impulso potrebbe venire dal casinò – gestito da pubblico e privato – capace di creare indotto a pioggia su tutto il settore dell’ospitalità. Nel campo della ristorazione, poi, si chiede di essere coinvolti nella gestione delle mense, attraverso l’emissione di buoni pasto, spendibili con convenzioni, negli esercizi del centro storico. Dalle politiche agli interventi normativi: Ugolini ne cita alcuni: finanziamenti a fondo perduto per la realizzazione di strutture turistiche; sgravi sui contributi dei dipendenti; creazione di sportelli di consulenza per quanti vogliano ristrutturare le proprie attività. Dai bilanci ai riconoscimenti per l’Usot che attribuisce i premi cortesia: al London Pub per l’accoglienza, la fantasia e la professionalità; al Ristorante Cesare per la calda atmosfera, e l’alta qualità; all’hotel Joli per l’ospitalità, i comfort e lo sforzo innovativo.