Logo San Marino RTV

Segretario Ciavatta "Se tutti collaborano possiamo continuare con impostazioni meno restrittive rispetto al circondario"

Pedini Amati: "Non vogliamo un altro lockdown. Eventi pubblici confermati e in sicurezza"

13 ott 2020
Sentiamo Roberto Ciavatta
Sentiamo Roberto Ciavatta

Sul nuovo decreto Covid in vigore da oggi a San Marino abbiamo sentito il Segretario di Stato alla Sanità Ciavatta che, con il collega al Turismo Pedini Amati, ne ha illustrato finalità e filosofia di fondo durante la conferenza stampa del Congresso di Stato. In Repubblica nessun lockdown all'orizzonte.

San Marino aggiorna le misure anti-covid ma con meno restrizioni rispetto a ciò che avviene fuori dai nostri confini anche perché in Repubblica i controlli possono essere più puntuali e capillari. Dunque il modello è quello di una convivenza 'attiva' col Covid 19 con l'obiettivo di realizzare tutti gli eventi già programmati dalla Segreteria al Turismo: dall'imminente Giro E, alla Mille Miglia, fino all'Holloween party e al Natale delle Meraviglie. “ Non vogliamo un altro lockdown e teniamo la guardia altissima per garantire in sicurezza la fruizione degli eventi” ha precisato il Segretario di Stato al Turismo Federico Pedini Amati. Proprio come è avvenuto a fine estate – ha aggiunto – quando a San Marino ci sono stati eventi all'aperto col pubblico con le misure di sicurezza del caso come obbligo di mascherina, gel igienizzante e tanti steward addetti ai controlli. Allo studio – ha detto Pedini Amati - anche la possibilità di eseguire test rapidi su tutte le persone che partecipano a determinati eventi. Annunciata inoltre massima attenzione sui locali e nei luoghi di potenziale assembramento. Gli esercenti avranno il dovere, previsto per decreto, di controllare sull'osservanza delle misure anti-covid.