Logo San Marino RTV

La Juventus dice no allo scudetto a tavolino

La società torinese in testa alla classifica non accetta il titolo senza completare il campionato

di Mirco Zani
7 apr 2020
La Juventus dice no allo scudetto a tavolino

Una delle ipotesi sul tavolo della FIGC in questo periodo è anche quello di non fare ripartire il campionato di calcio di serie A fermo dal 9 Marzo scorso.

Si starebbe lavorando per cercare di scongiurare questa eventualità e fare comunque arrivare le società a disputersi le ultime 12 giornate che mancherebbero alla fine. Ma se per causa di forza maggiore si dovesse chiudere oggi, lo scudetto a chi andrebbe? Anche qui le ipotesi sono diverse, che vorrebbe un annullamento totale senza assegnazione del titolo chi invece sostiene che bisognerebbe fotografare la classifica e dare i titoli e le retrocessioni a chi in questo momento ha una posizione che lo indica.  A fare chiarezza ci ha pensato la Juventus società ai vertici del calcio italiano e non solo da anni e attualmente prima in classifica nella massima serie. La società ha fatto sapere di non essere assolutamente d'accordo e di non volere un ipotetico scudetto assegnato a tavolino senza aver portato a termine il campionato in corso.


La conferma sarebbe stata data proprio da Gabriele Gravina che è il numero uno della FIGC aggiungendo che sono state moltissime le conseguenze negativi del Coronavirus in Italia e nel mondo. E sicuramente uno dei settori che ne ha risentito maggiormente è proprio quello dello sport e il calcio in particolare. Essendo da sempre uno degli sport maggiormente seguiti, il campionato è stato sospeso proprio per evitare che i tifosi e gli stessi calciatori potessero ammalarsi del COVID-19. Ed è per bocca dello stesso Andrea Agnelli che la Juventus si è dichiarata assolutamente contraria ad una eventuale assegnazione dello scudetto a tavolino,non gradita dai vertici della Juventus e dallo stesso Agnelli. Nelle ultime ore è giunta la notizia di poter riprendere il campionato di serie A, prolungandolo fino all’estate.




Nelle ultime ore però la lotta al Coronavirus,ha dato segnali molto incoraggianti,ma tuttavia una probabile conclusione anticipata del campionato non è da escludersi. Rimane il gesto ancora una volta tempestivo e decisamente ammirevole della squadra da sempre sotto la guida della famiglia Agnelli che giocando d'anticipo  non vuole lo scudetto “immeritato”, quindi una potenziale vittoria a tavolino non è gradita né dai tifosi né dai calciatori né dagli stessi vertici della squadra torinese.


Se però il campionato dovesse concludersi anticipatamente, rimane una domanda a chi andrà lo scudetto? E verrà assegnato? E se la Juventus che è la prima nel campionato è contraria, a chi verrà asseganto?