Logo San Marino RTV

Ecco l'annuncio tanto atteso: la VL è in serie A

14 giu 2020

A ribaltare il tavolo, il mondo, e quindi a colorare d'azzurro il cielo è bastata una settimana. La VL resta in A perchè tra cuore e ragione, i dirigenti hanno trovato la sintesi. L'annuncio è una bella bocca d'aria fresca per tutto l'appassionato pubblico ed è un un segno di rispetto verso la storia del club e verso strutture che poco avrebbero a che fare con la serie A2. Pesaro in serie A è un fatto logico, quasi di civiltà, eppure non scontato. Anzi, è la conquista, il trionfo della passione del Consorzio Pesaro Basket che nonostante le difficoltà, la crisi, e le poche certezze ha detto sì. Il basket è patrimonio della città e dunque avanti ai massimi livelli. Avanti in attesa di riconsegnare la squadra all'amore dei tifosi, almeno inizialmente isolati dalle norme anti Covid, un'assenza non solo sentimentale visto che il budget risentirà del mancato apporto di un botteghino notoriamente generoso come quella della VL. E proprio un budget ridotto aveva generato qualche cattivo pensiero messo poi da parte. Si confida in una mano dei fratelli Beretta, il rinnovo del marchio Carpegna Prosciutto come main sponsor non è stato ancora firmato, ma ambo le parti hanno fatto filtrare ottimismo. Anche perché qualora le sponsorizzazioni potessero essere conteggiate a credito d'imposta, la cifra potrebbe essere aumentata. Fosse stata A2, invece, i Beretta se ne sarebbero andati. Domani l'iscrizione e da martedì via al progetto tecnico per la costruzione di un roster rinnovatissimo da affidare ad un allenatore, così almeno pare, esperto. Rumors portano al nome di Maurizio Buscaglia che però ha anche altre offerte, specie all'estero. Il nuovo consulente Proli è già al lavoro per dare al contesto forza, operatività e futuro. Dopo la serrata Covid, arriva il rilancio. E l'ambizione è il modo più sano per ripartire.