Logo San Marino RTV

Tornano in Italia i funamboli del basket

8 ott 2019
@fb
@fb

Chi sono gli Harlem Globetrotters? Cosa c’entrano con la pallacanestro? Per rispondere a queste due domande, mi viene spontaneo citare Sylvester Stallone nei panni di Rocky, un attore che interpreta un pugile nei film, dove i suoi combattimenti sono finti e coreografati, ma proprio per questo motivo più romantici e spettacolari di quelli veri. Ovviamente Sylvester Stallone non avrebbe mai potuto lottare contro dei pugili professionisti e batterli in combattimenti veri, ma importa a qualcuno? La stessa cosa vale per gli Harlem Globetrotters; il loro compito è intrattenere il pubblico con giocate spettacolari, anche se chiaramente quelle giocate non potrebbero metterle in pratica, contro delle vere difese di cestisti professionisti della NBA. Questo almeno oggi, perché negli anni 50 tra i giocolieri c’erano future leggende della NBA come Wilt Chamberlain e altri atleti agonistici. Nel 2020 gli Harlem Globetrotters giungeranno al novantaquattresimo anno di attività e dopo il successo avuto quest’anno in Italia, con oltre venticinquemila persone che sono accorse a vederli, torneranno in Italia, dove si esibiranno in sette città diverse, in partite coreografate, dove intratterranno il pubblico con giocate spettacolari e funamboliche, che purtroppo non si possono quasi mai vedere in partite agonistiche. Ecco le sette date e relative città, in cui si esibiranno: Ancona, mercoledì 11 marzo 2020 PalaPrometeo, ore 20:30. Forlì, 12 marzo 2020, PalaGnassi, ore 20:30. Varese, venerdì 13 marzo 2020 Enerxenia Arena, ore 20:30. Milano, sabato 14 marzo 2020 Mediolanum forum Assago, ore 19:30. Genova, domenica 15 marzo 2020 RDS Stadium, ore 18:30. Verona, Lunedì 16 marzo 2020 AGSM Forum, ore 20:30. Trento, martedì 17 marzo 2020 BLM Group Arena, ore 20:30. Ma già dal 10 al 13 ottobre 2019 una loro rappresentativa sarà ospite al Festival di Trento, dove avrà l’occasione di promuovere la tournè. Saranno presenti tre giocatori, Handles Franklin, Scooter Christensen e Bulldog Mack. Ci sarà sicuramente da divertirsi, perché lo spettacolo è assicurato.

Andrea Renzi