Logo San Marino RTV

Forlì-Maceratese 2-3: per la Rata due rigori di Quadri

9 apr 2017
Forlì-Maceratese 2-3Forlì-Maceratese 2-3
Forlì-Maceratese 2-3 - Dato subito per morto, poi incredibilmente risorto e ora, quando tutto pareva in discesa o quasi, di...
Dato subito per morto, poi incredibilmente risorto e ora di nuovo nei guai. Dopo essersi fatto in quattro per uscire dai playout il Forlì sembra essersi sciolto: al Morgagni la Maceratese passa 3-2, regalando ai galletti la settima consecutiva senza vittorie.

Un successo di rigore per la Rata, che beneficia di ben due penalty. Il primo al 13°: Ventola passa tra Carini e Adobati e innesca la sponda di Colombi per l'ex Turchetta, il cui tiro a botta sicura viene intercettato dal braccio di Vesi. Dal dischetto l'esperto Quadri l'angola abbastanza da eludere l'intuizione di Turrin e gli ospiti sono avanti.

Rabbiosa e sfortunata la reazione del Forlì, stoppato dai legni di Capellupo – la cui punizione tocca la parte superiore della traversa – e di Adobati, che sul cross di Tonelli si tuffa di testa e la schianta all'incrocio. La terza è quella buona: a combinarla sono sempre Tonelli, che si beve Sabato e mette in area con tanto di tunnel a Gattari, e Adobati, liberissimo di aprire il piattone e impattare.

La Maceratese replica con l'azione personale di De Grazia chiusa con un destro a giro fuori misura, ma è il Forlì ad avvicinarsi di più al raddoppio: splendido scambio tra Ponsat e Bardelloni, il primo scappa a Bondioli ma allarga troppo il sinistro al volo e incrocia a lato. E in avvio di ripresa ci riprova su assist di Capellupo, la mira però è la stessa di prima.

I romagnoli continuano a spingere e Colombi perde un brutto pallone su Ponsat e Carini, sulla cui fucilata Forte si salva in angolo. Tutto sembra girare per il meglio a Gadda, invece ecco che la Rata beneficia di un altro rigore: ovviamente se ne occupa Quadri, che va di doppietta e sale a quota 10 in campionato.

E nel recupero ecco il tris: Moroni a destra per Allegretti che s'invola, attira su di sé Carini e Conson, mette a sedere il secondo con una finta a offre a Turchetta un pallone che va solo spinto dentro. Al Forlì non basta accorciare col destro da fuori di Tonelli: la Maceratese vince e rivede i playoff.

RM