Logo San Marino RTV

Il 13 giugno riparte la serie A

Votata a larga maggioranza la data del 13 giugno per la ripresa della serie A. Ora occorre il si del Governo

13 mag 2020
@figc

Nella nota ufficiale pubblicata dalla Lega Serie A si legge: "La Lega Serie A ribadisce, nel rapporto con i licenziatari dei diritti audiovisivi 2018-2021, la necessità del rispetto delle scadenze di pagamento previste dai contratti per mantenere con gli stessi un rapporto costruttivo. Per quanto riguarda la ripresa dell'attività sportiva è stata indicata, in ossequio alle decisioni del governo e in conformità ai protocolli medici a tutela dei calciatori e di tutti gli addetti ai lavori, la data del 13 giugno per la ripresa del campionato. L'assemblea ha inoltre indicato il dottor Nanni della società Bologna per rappresentare nella Commissione medico scientifica della Figc le istanze delle Società, che saranno previamente informate in sede assembleare". Questo il comunicato ufficiale ma per decretare l'ufficialità della ripartenza del campionato occorre ancora il via libera del Governo, che per bocca del Ministro Spadafora si è riservato altro tempo. Il ministro nei giorni scorsi, aveva vincolato il nullaosta alle modifiche del protocollo della Federcalcio, che devono seguire le indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico. La data del 13 giugno è stata votata a larga maggioranza dai club del massimo campionato. L'altra data alternativa era quella del 20 giugno. L'attuale bozza di calendario prevede partite ogni 3-4 giorni fino alla conclusione del 2 agosto, con pause soltanto per disputare le semifinali di ritorno e la finale di Coppa Italia, in calendario rispettivamente il 1° e il 22 luglio.