Logo San Marino RTV

Santarcangelo croato anche nei gol: AlbinoLeffe steso da Spoljaric

27 gen 2018
Santarcangelo - Albinoleffe 2-1Il Santarcangelo segna anche croato: AlbinoLeffe steso da Spoljaric
Il Santarcangelo segna anche croato: AlbinoLeffe steso da Spoljaric - Il centrocampista, in prestito dall'altro club di Mestrovic, segna il gol che vale il quarto success...
A Santarcangelo i croati pagano gli stipendi e, ora, segnano anche. Ed è un gol pesante quello di Josip Spoljaric, in prestito proprio dai cugini dell'Osijek e autore dell'1-0 sull'AlbinoLeffe, quarto successo in sei gare con Mestrovic e Cavasin al timone.

Il nuovo 10 gialloblu si mostra subito propositivo e sulla botta estemporanea di Toninelli che quasi sorprende Coser è il primo ad arrivare sulla ribattuta; pecca però di reattività e il pallone che rimette in mezzo non spaventa gli ospiti. Che replicano con la cavalcata di Colombi, bravo a mandare in bambola Briganti ma non altrettanto freddo davanti a Bastianoni, che riesce a negargli il vantaggio. Vantaggio che arriva dall'altra parte sul finire del primo tempo, frutto di una lunga azione corale: Piccioni riceve il campanile di Spoljaric, si libera di Mondonico e verticalizza d'esterno ancora per il croato, che mette a sedere Gavazzi e batte un Coser di nuovo rivedibile.

Un altro dei nuovi, alla sua prima in Romagna, è il portoghese Semedo: suo, a inizio ripresa, il lancio lunghissimo e altrettanto preciso per Strkalj, il cui destro da appena dentro l'area sorvola di poco la traversa. Col passare dei minuti l'Albino cresce e s'impossessa del pallino, senza però riuscire a pungere. Il meglio arriva al 74°, quando Gusu e Gavazzi prolungano una punizione verso il cuore dell'area e verso Kouko, che però non è abbastanza reattivo. Bastianoni blocca e subisce pure fallo, poi, nel recupero, va con un rinvio che diventa un assist per Bussaglia: l'attaccante controlla con un braccio e poi scarica in porta, Coser gli nega un gol che sarebbe ingiusto ma non può evitare il ko. Per l'AlbinoLeffe il successo col Renate resta quindi un fiore nel deserto delle ultime otto gare, nelle quali sono arrivati appena 5 punti.

RM