Logo San Marino RTV

San Marino - Svizzera: la prima volta non si scorda mai

12 ott 2014
San Marino - Svizzera: la prima volta non si scorda maiSan Marino - Svizzera: la prima volta non si scorda mai
San Marino - Svizzera: la prima volta non si scorda mai - I biancazzurri debuttarono nel novembre del 1990 contro gli elvetici allo Stadio di Serravalle.
Ogni storia ha un inizio ed una fine, un'alfa ed un'omega: nella vita della Nazionale sammarinese la data di nascita è precisa e indimenticabile. Era il 14 novembre 1990, era San Marino - Svizzera. La prima ufficiale della selezione guidata in panchina da Giorgio Leoni terminò 4-0; i rossocrociati segnarono con Sutter, Chapuisat e Knup nel primo tempo. Chassot - all'87' - ha macchiato una ripresa quasi perfetta da parte dei Titani, vicini al gol in un paio di occasioni e con due professionisti in campo, forse il meglio che il calcio sammarinese ha sino ad oggi prodotto: tanto diversi per quanto talentuosi, Massimo Bonini e Marco Macina si fecero carico delle fatiche della Nazionale biancazzurra.
Quella con gli elvetici - ripetiamo e spieghiamo - è stata la prima ufficiale e la prima, in assoluto, anche per Giorgio Leoni. All'esordio assoluto contro il Canada Olimpico (0-1, 28/03/1986) e nel girone eliminatorio dei Giochi del Mediterraneo del 1987 - in cui strappò lo 0-0 contro il Libano - la Nazionale era infatti guidata in panchina da Giulio Cesare Casali.
Il ritorno in Svizzera si disputò a San Gallo nel giugno del 1991, esattamente il 5 giugno. Una trasferta complessa, in cui i sammarinesi - privi di Macina e Bonini - subirono la più sconfitta pesante nelle dieci partite (tra ufficiose e ufficiali) sino ad allora disputate: 7-0 il finale, con Knup e Sutter ancora a segno oltre ad Hottiger, Hermann, Turkyilmaz ed Orhel.

LP