Logo San Marino RTV

Rifiuti, Coop. Trasforma puntualizza: “73% col porta a porta, 26% nel restante territorio”

La società che si occupa del 'porta a porta' in tre Castelli dell Repubblica torna sulla questione rifiuti dopo le dichiarazioni del Segretario al Territorio Canti in Commissione

14 mag 2020
Rifiuti, Coop. Trasforma puntualizza: “73% col porta a porta, 26% nel restante territorio”

Dati alla mano, Cooperativa Trasforma, che si occupa del servizio 'porta a porta' in tre Castelli, puntualizza sulle argomentazioni portate in Commissione Igiene e Sanità, durante la quale il Segretario Stefano Canti aveva parlato di 'porta a porta' al tramonto. Secondo i calcoli forniti dall'Azienda dei Servizi, nei Castelli forniti dal servizio domiciliare, la raccolta differenziata si attesta al 73,2%, contro il 26% delle restanti amministrazioni in cui vige ancora la raccolta a cassonetto. “I conti tornano. I cassonetti, più o meno 'intelligenti', portano questo risultato”, scrive Trasforma nella nota. A far la differenza, secondo la cooperativa, è infatti la responsabilizzazione del cittadino, su cui si fonda proprio il 'porta a porta'. Mentre, nella raccolta 'classica', l'errore di un solo cittadino può pregiudicare “il buon lavoro lavoro svolto dagli altri cittadini”. A questo si aggiunge – argomenta Trasforma – il beneficio portato dal 'consumo critico', ossia una maggiore propensione all'acquisto di beni 'alla spina' o con imballaggi facilmente riciclabili. “La via tracciata – conclude - è quella della Strategia Rifiuti Zero di cui il 'porta a porta' è solo uno dei punti chiave”.