Logo San Marino RTV

ASSOCIAZIONE EMMA ROSSI sulla lectio magistralis del prof. Andrea Ugolini

18 set 2018
ASSOCIAZIONE EMMA ROSSI sulla lectio magistralis del prof. Andrea Ugolini
Alla presenza del Segretario di Stato per il territorio, l’ambiente, l’agricoltura, il turismo, la protezione civile, i rapporti con l’AASLP e le politiche giovanili, Augusto Michelotti, venerdì 14 settembre u.s. si è tenuta presso la sala Montelupo di Domagnano la lectio magistralis del prof. Andrea Ugolini, docente di Restauro Architettonico dell’Università di Bologna, dal titolo

PATRIMONIO CULTURALE COME EREDITA’
La sfida della conservazione e gestione delle risorse architettoniche e paesaggistiche del Territorio.

Il prof. Ugolini, che ha trattato il tema con estrema competenza, ha intrattenuto i presenti sulla necessità della conoscenza e dell’uso rispettoso del patrimonio storico, artistico e ambientale, sul diritto/dovere e la responsabilità di ognuno di interessarsi al patrimonio culturale.
Ha illustrato le tendenze affermatesi nel corso dei decenni in materia di conservazione e restauro di ciò che è monumento e di ciò che è testimonianza, eredità del passato, ed ha richiamato le convenzioni internazionali esistenti: in particolare la Convenzione Culturale Europea (1954), la Convenzione di Salvaguardia del Patrimonio Architettonico d'Europa (1985), la Convenzione Europea sulla protezione del Patrimonio Archeologico (1992, modificata) e la Convenzione Europea per il Paesaggio (2000), fino alla Convenzione quadro sul valore del patrimonio culturale per la Società o Convenzione di Faro (2005): quest’ultima, sottoscritta dalla Repubblica di San Marino il 19 maggio 2006, dopo ben 12 anni, non è ancora stata ratificata.
L’auspicio è perciò che il Consiglio Grande e Generale possa provvedervi quanto prima, dando così un significato concreto alle celebrazioni per l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale.
Il prof. Ugolini ha presentato alcune esperienze molto interessanti in cui è risultato decisivo il contributo civile dei cittadini e delle associazioni di volontariato: un contributo che, tuttavia, non può essere estemporaneo, ma va sempre inserito nel quadro di un’azione pubblica volta a sostenere e trasmettere alle generazioni future il patrimonio culturale, inteso come fonte condivisa di ricordo, di comprensione, di identità e di coesione. Di qui il ruolo decisivo delle istituzioni pubbliche e degli insegnanti nel favorire attenzione e sensibilità per il patrimonio, che è bene comune, ma anche la necessità di affidarne la cura a mani esperte e quindi di formare opportunamente le maestranze dedicate.
L’Associazione Emma Rossi ringrazia il Segretario di Stato Michelotti per la presenza, il Presidente della Commissione per la Conservazione dei Monumenti e delle Opere di antichità ed arte, Leo Marino Morganti, il Presidente dell’Ordine degli Ingegneri e Architetti di San Marino, Maurizio del Din, per la partecipazione e collaborazione, nonché gli ospiti e il pubblico presenti.