Logo San Marino RTV

FSGC - Futsal, playoff Scudetto: rigori fatali al Tre Fiori e Pennarossa in semifinale

15 mag 2018
Il Tre Fiori non difenderà il titolo di squadra campione di San Marino. È quanto è stato stabilito ieri sera al termine del secondo quarto di finale, che si è protratto fino ai calci di rigore dopo una serie appassionante di botta e risposta nei tempi regolamentari e in quelli supplementari.
Passa il Pennarossa, che giovedì contenderà al Tre Penne il secondo e ultimo pass valido per la finalissima del 21 maggio. Rigori amari per un Tre Fiori che nella partita precedente con la Juvenes  aveva guadagnato l'accesso a questo quarto di finale proprio passando attraverso la lotteria dei tiri dal dischetto .
I campioni in carica chiudono in questo modo una annata che non li ha visti recitare da assoluti protagonisti come nel recentissimo passato, benchè Michelotti e compagni possano comunque consolarsi con un titolo stagionale, vale a dire la Supercoppa conquistata a fine settembre.
Per ironia della sorte, a condannare all’eliminazione i gialloblù è proprio la squadra che aveva passato loro il testimone di formazione egemone di San Marino. Gialloblù che sbloccano il punteggio sul finire della prima frazione con il capitano Matteo Michelotti, a segno anche nella gara precedente con la Juvenes.
Un vantaggio che perdura fino all'alba del secondo tempo, quando Mattia Casadei ristabilisce la parità. Stante l'assenza di altri movimenti nel risultato nei minuti restanti dei tempi regolamentari, la sfida si protrae fino a quelli supplementari.
Nessun colpo di scena nella prima frazione dell' overtime. Nella seconda, però, Michael Simoncini colpisce a 3' dal termine dando l'impressione di aver assestato il colpo del k.o. Ma è solo un'impressione, appunto, perchè il Pennarossa trova il nuovo pareggio praticamente all'ultimo respiro grazie ad Alberto Macina. 
Servono allora i calci di rigore per stabilire vincitori e vinti. Il primo tiro dal dischetto è quello di Andrea Ercolani, che si fa parare la conclusione. Non così Mattia Casadei, che infila la porta per la seconda volta in serata. Anche il tentativo di Alex Santi è efficace, così come quelli successivi di Michele Rastelli e Matteo Michelotti. 
A questo punto, tutto il peso del verdetto è affidato al portiere biancorosso Gianpaolo Brighi, che non trema e realizzando il proprio rigore diventa a tutti gli effetti l'eroe di serata: Pennarossa in semifinale e Tre Fiori ufficialmente in vacanza. 

Questo il tabellino del secondo quarto di finale:

Comunicato stampa
FSGC