Logo San Marino RTV

I GDC si “differenziano”: da tutela dell’ambiente a “stile di vita”

28 apr 2017
I GDC si “differenziano”: da tutela dell’ambiente a “stile di vita”
Apprendiamo con favore che, dopo Chiesanuova, Fiorentino ed Acquaviva, lo scorso 6 Marzo è partita la raccolta differenziata Porta a Porta (PAP)anche a Montegiardino e, a seguire, nei castelli di Faetano, Murata e San Marino Città, dando seguito a quanto impostato dal Governo nella scorsa legislatura.
Tra i giovani, pur considerando alcune inevitabili e prevedibili difficoltà iniziali, conseguenti alla necessità di abituarsi a questa nuova tipologia di gestione dei rifiuti, questa notizia è stata accolta molto positivamente, quale segno di progressiva attenzione alla tutela del nostro ambiente e delle risorse naturali. Un’attenzione che condividiamo fortemente considerando che San Marino è “la nostra terra”.
Un po’ meno entusiasmo, sembra si sia riscontrato nel castello di San Marino Città, dove sono state sollevate alcune criticità nel posizionamento dei bidoncini, conseguenti alla particolarità del territorio ed alla densità abitativa dello stesso.
A questo proposito, come Giovani Democratico Cristiani, interessati anche a questo argomento, abbiamo pensato di avanzare alcune proposte e soluzioni possibili, in un clima di collaborazione e condivisione, che speriamo sia condiviso anche dai giovani delle altre forze politiche e su cui ci piacerebbe aprire anche un confronto.
Considerando l’alta densità di condomìni nel castello di Città, una soluzione, a nostro avviso percorribile e proponibile potrebbe essere quella di utilizzare bidoni condominiali come quelli che, ad esempio in via Gino Giacomini, sono già in uso.
Questa soluzione avrebbe il vantaggio di ridurre al minimo il disagio degli utenti e agevolerebbe le persone anziane in quanto non dovrebbero più consultare il calendario di raccolta.
Insieme a ciò, siamo sicuri che sollecitando le diverse aziende e cooperative che si stanno occupando della raccolta differenziata, si potrà trovare la massima disponibilità per ridurre al minimo il disagio degli utenti cercando soluzioni caso per caso e nello spirito di migliorare il servizio, contenendone il più possibile i costi.
Come Giovani Democratico Cristiani vogliamo “differenziarci”, confermando il nostro sostegno ad ogni attività ed iniziativa pubblica o privata che miri a rendere più abitabile il nostro territorio, e ci facciamo promotori verso la cittadinanza di una cultura di rispetto delle risorse naturali del nostro ambiente, che partendo dai primi anni della scuola crediamo debba diventare lo “stile di vita” di tutti i cittadini.
I Giovani Democratico Cristiani