Logo San Marino RTV

"La questione sociale e l'Europa che verrà": il convegno organizzato da Labdem

Appuntamento per venerdì 12 aprile, ore 17.30, a Palazzo Graziani

11 apr 2019
"La questione sociale e l'Europa che verrà": il convegno organizzato da Labdem

E' per domani, venerdì 12 aprile, alle ore 17.30 presso Palazzo Graziani (San Marino Città), l'appuntamento con il Convegno "La questione sociale e l'Europa che verrà", promosso dall'associazione culturale Laboratorio Democratico. L'iniziativa, che si inserisce nell'ambito del progetto di formazione politica "Scuola della Democrazia", prevede lo svolgimento di una tavola rotonda - moderata dal giornalista Davide Giardi - a cui parteciperanno:
- Nicola Renzi, Segretario di Stato per gli Affari Esteri e Politici;
- Giorgio Benvenuto, Presidente della Fondazione Bruno Buozzi e già Segretario Generale Uil;
- Salvo Andò, esperto di diritto costituzionale e già Ministro della Difesa;
- Giuseppe Maria Morganti, Presidente Gruppo Consiliare SSD.
 L'idea - maturata tra i due conflitti mondiali e simbolicamente e culturalmente lanciata nel 1941 con il Manifesto di Ventotene "Per un'Europa libera e unita" elaborato da Altiero Spinelli e Ernesto Rossi - di riunire gli Stati del continente europeo all'interno di una unica organizzazione sovranazionale, ancora oggi a distanza di alcuni decenni dalla sua genesi, rappresenta una delle più straordinarie intuizioni politiche, a tal punto straordinaria da aver assicurato un lunghissimo periodo di pace, benessere, prosperità e solidarietà alle popolazioni europee, come mai era accaduto antecedentemente. L'idea di un'Europa "libera e unita" è ancora assolutamente attuale e, nonostante la crescente diffusione di un sentimento ostile nei confronti dell'Unione Europa che trae origine da molteplici fattori di natura politica, economica, sociale e culturale, va proseguito e rafforzato l'impegno teso a fornire una prospettiva seria, credibile e concreta, al grande progetto di integrazione europea. Indubbiamente la serietà, la credibilità e la concretezza di questa prospettiva passano attraverso una riforma sostanziale dell'architettura politica dell'Unione Europea e in tal senso assume rilevanza strategica la questione sociale. Infatti solo con un'Europa più sociale, maggiormente attenta alle persone più deboli e indifese, più inclusiva e più accogliente, più ancorata ai principi della solidarietà e della giustizia sociale, più attiva nella promozione dei diritti fondamentali dell'uomo, si potrà rinvigorire e rilanciare l'ideale e la visione che stanno alla base di un'Europa libera e unita. Le prossime elezioni del Parlamento europeo del 26 maggio rappresentano un momento chiave per il destino dell'Unione Europea e in tale contesto assume ancora più valore la strada avviata dalla Repubblica di San Marino di integrarsi maggiormente con l'Unione Europea attraverso la stipula di un accordo di associazione. Questi sono i temi che verranno affrontati nel corso della tavola rotonda e che potranno essere oggetto di confronto e di dibattito con tutti i partecipanti. La cittadinanza è invitata a partecipare.

Comunicato Stampa Ass. culturale LabDem