Logo San Marino RTV

La XIV Commissione Permanente esprime parere favorevole sulla questione targhe

26 set 2019
La XIV Commissione Permanente esprime parere favorevole sulla questione targhe

La Segreteria di Stato per gli Affari Esteri prende atto del significativo adempimento istituzionale italiano, intervenuto riguardo alla questione delle immatricolazione di veicoli stranieri, di cui al cosiddetto Decreto Sicurezza approvato nel dicembre 2018. Nell'ambito della XIV Commissione Permanente – Politiche dell’Unione EUROPEA- è stato esaminato il testo della proposta di legge recante “Modifiche al codice della strada”. Tale Commissione ha tenuto conto, tra l’altro, che in considerazione della speciale posizione della Repubblica di San Marino anche nei confronti dell’Unione europea, sarebbe opportuno estendere le disposizioni di cui all’art. 93, comma 1 ter del codice della strada anche ai veicoli intestati a imprese costituite in tale Stato ed ha espresso parere favorevole, ritenendo di valutare l’adozione di disposizioni di raccordo per facilitare la circolazione, in territorio italiano, di tali veicoli. Analoghe posizioni sono state espresse dalla Commissione parlamentare in capo alla Confederazione Svizzera e allo Stato della Città del Vaticano. Il passaggio istituzionale porta con sé l’indubbia soddisfazione del Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Nicola Renzi che, da New York per seguire i lavori della74^ sessione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite e avuta notizia del parere della Commissione, ha espresso il proprio positivo riscontro. “All'avvio dell’attività del nuovo Governo in Italia – ha detto Renzi - porre immediatamente all'attenzione delle competenti istituzioni la delicata questione non può che suscitare il positivo riscontro del Governo sammarinese e mio personale; la vicenda è stata attentamente seguita nei mesi scorsi ed è tuttora al centro dell’azione politico istituzionale sammarinese. Il mio più forte auspicio, ora, è che si possa pervenire all'adozione del relativo provvedimento in tempi decisamente rapidi”.